Santa Maria Maggiore, Abril va in pensione. Ryłko nuovo Arciprete

Il Cardinale Santos Abril y Castellò
Foto: Bohumil Petrik CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Papa Francesco ha accettato stamane la rinuncia per raggiunti limiti di età dell’Arciprete della Basilica di Santa Maria Maggiore, il Cardinale Santos Abril y Castellò. Al suo posto il Papa ha nominato il Cardinale Stanislaw Ryłko, fino al primo settembre scorso Presidente del Pontificio Consiglio per i Laici, la cui struttura è stata assorbita dal neonato Dicastero per i Laici, Famiglia e Vita nato nell’ambito del progetto di riforma della Curia Romana.

Spagnolo, 81 anni, il Cardinale Abril è stato Nunzio Apostolico in Bolivia, Camerun, Guinea Equatoriale, Yugoslavia, Argentina, Slovenia, Bosnia, Macedonia. Già Vice-Camerlengo di Santa Romana Chiesa, è stato nominato Arciprete della Basilica di Santa Maria Maggiore nel 2011 da Benedetto XVI e l’anno successivo è stato creato Cardinale e gli è stata assegnata la Diaconia di San Ponziano. Papa Francesco nel gennaio 2014 lo ha inserito nella Commissione di vigilanza sullo IOR. La Commissione lo ha eletto Presidente nel marzo successivo. 

Il Cardinale Ryłko, classe 1945, è stato ordinato sacerdote e vescovo da San Giovanni Paolo II. Nel 1995 è stato nominato Segretario del Pontificio Consiglio per i Laici, diventandone Presidente nel 2003. Il 24 novembre 2007 Papa Benedetto XVI lo ha creato Cardinale assegnandogli la Diaconia del Sacro Cuore di Cristo Re.