Terremoto in Iran e Iraq: più di 300 morti. Il dolore di Papa Francesco

Una immagine del terremoto che ha devastato la scorsa domenica l'Iraq e l'Iran
Foto: MFE Armenia - Account Twitter
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Papa Francesco ha inviato un messaggio di cordoglio inviato ai governi di Iraq e Iran, per garantire preghiere ai due Stati colpiti da un terremoto di magnitudo 7.3, che ha causato un bilancio provvisorio di più di 300 morti. 

I due telegrammi sono firmati a nome del Papa dal Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato vaticano, come di consueto.

Nel messaggio inviato all'Iraq, il Papa si dice "profondamente rattristato" dal terremoto che ha colpito l'Iraq, e assicura "per tutti quelli che sono stati colpiti dalla tragedia la sua solidarietà in preghiera". Il Papa sottolinea di pregare per quanti sono stati colpiti da perdite in famiglia, e invoca la "Divina benedizione" per quanti sono rimasti feriti e per quanti stanno prestando soccorso. 

Il terremoto di magnitudo 7.3 ha colpito la zona Nord Est dell'Iraq e il confinante Iran la scorsa domenica. Pesantissimo il bilancio provvisorio in Iran: 341 morti e 5340 feriti. Le vittime in Iraq sono stimate a 11.