P. Jacques, aperta la causa di beatificazione

Padre Jacques Hamel
Foto: Arcidiocesi di Rouen
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Lo scorso Giovedì Santo l’Arcivescovo di Rouen Dominique Lebrun ha annunciato l'apertura ufficiale del processo di beatificazione di Padre Jacques Hamel, l'anziano parroco ucciso durante la celebrazione della Messa nella chiesa di Saint-Étienne-du-Rouvray, il 26 luglio scorso, da parte di due terroristi legati al sedicente Stato Islamico.

Il postulatore della causa è Padre Paul Vigouroux, parroco di Saint-Jacques di Saint-Jacques-sur-Darnétal e vice cancelliere dell'Arcidiocesi di Rouen.

“L’inchiesta diocesana è aperta. I fedeli - si legge in comunicato dell'Arcidiocesi - sono chiamati a testimoniare spontaneamente. Se il risultato sarà positivo, il martirio di padre Jacques Hamel sarà allora ufficialmente riconosciuto secondo il criterio della Chiesa cattolica: aver subito la morte per la sua fede in Gesù Cristo”.

Al termine della fase diocesana l'istruttoria sarà trasmessa alla Congregazione per le Cause dei Santi.

Lo scorso 14 settembre Papa Francesco aveva celebrato una Messa in suffragio di Padre Jacques a Santa Marta insieme all'Arcivescovo Lebrun, ad alcuni parenti del sacerdote e a una delegazione di suoi parrocchiani. "Padre Jacques - aveva detto senza mezzi termini il Papa nell'omelia - è un martire".

Papa Francesco ha concesso la dispensa per l'apertura immediata della causa che di norma può essere istruita dopo 5 anni dalla morte del candidato.