Nella Solennità del Corpus Domini lo sguardo al più recente miracolo eucaristico

A Legnica in Polonia un miracolo ancora in corso di studio ma che ha creato conversioni

La particola trasformata
Foto: © EWTN Poland
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

“A Natale 2013 l'Ostia consacrata cadde a terra durante la distribuzione della Santa Comunione e poi questa Ostia fu messa in acqua e dopo 10 giorni si scoprì che c'era una macchia rossa su di essa. Il vescovo ha commissionato una ricerca scientifica e si è scoperto che, prima di tutto, gli scienziati non erano in grado di spiegare il motivo della macchia rossa. Tuttavia, in una ricerca istopatologica dettagliata, al microscopio, è stato trovato un frammento del muscolo cardiaco in agonia. Successivamente, questi documenti furono presentati alla Santa Sede. La Santa Sede ha autorizzato il vescovo del luogo a rendere pubbliche queste informazioni, cosa che è avvenuta anche il 10 aprile 2016”.

Così padre Andrzej Ziombra, il parroco della parrocchia di San Giacinto a Legnica racconta ad EWTN la storia semplice e potente del miracolo eucaristico più recente.

Testi, studi e ricerche sono state fatte ma c’è bisogno ancora di ulteriori ricerche ma intanto la Congregazione per la Dottrina della Fede ha autorizzato la pubblicazione delle ricerche

Ma prima di un pronunciamento il parroco osserva come gli eventi si svolgono: “il mio compito è quello di raccogliere informazioni su guarigioni miracolose, conversioni o questioni relative al movimento di pellegrinaggio, ed è già visibile che ci sono conversioni miracolose, ci sono guarigioni miracolose e ci sono molti pellegrinaggi anche dagli Stati Uniti, dal Canada, dal Sud America, ovviamente dall'Europa, ci sono molti pellegrinaggi dalla Polonia, ovviamente, ci sono anche molti pellegrinaggi individuali, stanno arrivando intere famiglie, quindi questo movimento è significativo”.

Significative le conversioni come racconta padre Andrzej Ziombra: “ si tratta di conversioni improvvise nella vita di alcune persone. C'è anche una persona nella nostra parrocchia che è stata ostile alla Chiesa per tutta la vita e ha persino combattuto contro di essa. Chi ha anche vari crimini sul suo conto. In un modo inspiegabile e straordinario, è tornato a casa, intendo dire che Dio lo ha convertito e dopo 50 anni si è confessato e ha ricevuto la prima Santa Comunione. E in effetti ha cambiato radicalmente la sua vita, il suo atteggiamento verso Dio, è diventato un credente molto ardente”.

Un evento che ha diverse chiavi di lettura dice il parroco: “questo è un segno indirizzato principalmente a a ognuno e deve essere ricevuto in modo molto personale. Quindi ogni persona che è in qualche modo collegata a questo segno, a questo miracolo eucaristico, dovrebbe chiedersi cosa vuole dirmi Dio con questo segno.

Il secondo punto che in qualche modo mi ha colpito è stato il fatto che nell'Ostia consacrata è stato trovato un cuore morente, che sottolinea senza dubbio il carattere del sacrificio di Gesù. Il fatto che il Signore Gesù abbia dato la sua vita per ognuno di noi, per me cioè ha avuto a che fare con la sua passione crudele, la sua sofferenza, che a sua volta mi chiama, come cattolico, a rendere la mia vita un sacrificio, in modo che il mio sacerdozio sia davvero incorporato a questo sacrificio, con totale dedizione; in modo che la vita di ogni famiglia cattolica sia incorporata in questo sacrificio”. Un modo per chiedere ad ogni fedele di essere un cattolico al 100%.

Legnica è ormai diventato un simbolo per la Polonia ma anche per il mondo e per padre Ziombra questo è un segno, è un'informazione data a tutto il mondo: “ E lo dico sulla base del grande interesse dei media, anche sulla base di questo movimento di pellegrinaggio, che per me è stato una sorta di sorpresa assoluta, perché, ad esempio, c'erano pellegrinaggi da paesi dell'Asia lontana, o anche dal Nord America, da tali paesi che la gente ha dovuto percorrere molte migliaia di chilometri per raggiungere questo luogo. Tutto questo è anche un segnale per me, una conferma che Dio ha inviato questo impulso a tutto il mondo, in modo che il mondo intero meditasse il miracolo eucaristico a Legnica e chiedesse: cosa mi dirà Dio attraverso questo segno?”.

Ti potrebbe interessare