49/ma Settimana Sociale dei Cattolici Italiani: oggi il via a Taranto

Nel pomeriggio atteso il messaggio di Papa Francesco

La locandina della Settimana Sociale
Foto: CEI
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Si apre oggi a Taranto la 49/ma Settimana Sociale dei cattolici italiani che si concluderà il prossimo 24 come la Messa solenne nella Concattedrale del capoluogo pugliese. In apertura è atteso il messaggio del Papa.

Saranno presenti più di 80 Vescovi, 670 delegati provenienti da 208 Diocesi: un terzo dei partecipanti è costituito da donne.

L'ultima edizione - la n. 48 - si è svolta a Cagliari nel 2017. Ma l'idea della Settimana Sociale dei cattolici italiani nasce da lontano, fin dai primi del 1900, grazie all'intuizione del futuro Beato Giuseppe Toniolo.

Le prime edizioni si sono svolte tra il 1900 ed il 1913. Poi l'interruzione dovuta alla Prima Guerra Mondiale. Si ricomincia quindi nel 1920 a Roma fino al 1934. Ecco un altro stop: si riprende nell'ottobre 1945 e le edizioni si susseguono fino al 1970. Poi una pausa lunga 21 anni. Dal 1991 ad oggi non ci si è più fermati con le edizioni di Roma, Torino, Napoli, Bologna, Pistoia, Pisa, Reggio Calabria, nuovamente Torino e Cagliari.

L'edizione n. 49 approda anche sui social network. Tutte le sessioni dell’evento potranno essere seguite in streaming sul sito www.settimanesociali.it e sui canali YouTube e Facebook della Conferenza Episcopale Italiana.

Secondo Vincenzo Corrado, Direttore dell'Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della CEI "l'impegno per una comunicazione integrale passa anche dalla capacità di farsi prossimi negli ambienti digitali. Per questo abbiamo previsto una narrazione che sappia coniugare le diverse possibilità offerte dalle nuove tecnologie. La partecipazione e la condivisione riceveranno sicuramente un impulso in più. Verranno allargati i confini per mettere in circolo idee, progetti, riflessioni perché in gioco c’è il futuro di tutti. D’altronde #tuttoèconnesso".

Ti potrebbe interessare