A Palermo è Santa Rosalia. Ecco il programma della festa

Santa Rosalia
Foto: Sicilia in Festa
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Entreranno nel vivo dall’8 luglio le celebrazioni religiose del 394° Festino di Santa Rosalia, patrona della città di Palermo.

Il tradizionale Corteo storico, avviene 15 luglio, in un mix di folklore e religione che trova il suo culmine nei tradizionali fuochi d’artificio. Autentico scrigno di tradizioni, il Festino di Santa Rosalia, patrona di Palermo è un evento che attira in città decine di migliaia di turisti. Esso celebra la liberazione della città dalla peste del 1624, in seguito al ritrovamento delle reliquie della Santuzza sul Monte Pellegrino. Il primo festino fu voluto dal cardinale Giannettino Doria nel 1625, nel corso dei secoli la festa ha saputo rinnovarsi mantenendo però inalterato tutto il suo fascino e la sua tradizione.

Quest’anno per il Festino una novità all’insegna della carità: “Le offerte raccolte durante le celebrazioni del Triduo, del 15 luglio e della processione saranno destinate ai detenuti delle carceri di Palermo tramite l’Associazione As.Vo.Pe e i cappellani”, annuncia il parroco della cattedrale mons. Filippo Sarullo. E i riti cominceranno proprio dal carcere. L’8 luglio, alle 10, si svolgerà la visita del reliquiario di Santa Rosalia nella casa di reclusione Ucciardone, mentre alle 19 è in programma l’inaugurazione, nel salone parrocchiale della cattedrale, della mostra “Le Rosalie del Vicolo Brugnò – Santa Rosalia tra libri, illustrazioni e fotografie”.

Alle 21, Monsignor Sarullo celebrerà la messa in piazza Monte di Pietà, nei pressi della prima edicola votiva dedicata alla Santuzza. Il 10 luglio, alle 10, il reliquiario della santa sarà portato nella casa circondariale Pagliarelli. Alle 18, al termine della messa in cattedrale, l’uscita dell’urna argentea della santa dalla cappella a lei dedicata.

Alle 21, l’incontro dei giovani con l’arcivescovo, monsignor Corrado Lorefice, sul tema “Rosalia: dalle tenebre alla luce”. Altra meta del reliquiario, mercoledì 11 luglio, alle 10, sarà il carcere minorile Malaspina, mentre il 12 luglio, sempre alle 10, sarà il carcere Cavallacci di Termini Imerese.

Alle 11.30, i rappresentanti delle religioni si incontreranno nel Palazzo arcivescovile. Il 13 luglio le celebrazioni toccheranno il Palazzo Municipale. Alle 11, l’arcivescovo presiederà la messa alla presenza del sindaco, Leoluca Orlando, del Consiglio comunale e delle autorità civili e militari. Subito dopo, il tradizionale omaggio floreale dei Vigili del Fuoco alla statua di Santa Rosalia, posta in cima al Palazzo municipale.

L’indomani, il 14 luglio, alle 19, monsignor Lorefice presiederà i Vespri. Infine, il 15 luglio, nella solennità del ritrovamento delle reliquie di santa Rosalia, alle 11, l’arcivescovo celebrerà in cattedrale la messa solenne. La preghiera dei fedeli sarà composta dalle intenzioni che i detenuti hanno presentato alla Santuzza durante la visita del reliquiario nelle carceri. Alle 17, il concerto delle campane della cattedrale, mentre alle 19 si svolgerà la processione dell’urna contenente le reliquie di santa Rosalia per le vie della città.

Ti potrebbe interessare