Abusi in Germania, il Cardinale Marx si scusa con le vittime

In una conferenza stampa, il Cardinale Reinhard Marx, arcivescovo di Monaco - Frisinga, ha chiesto scusa alle vittime, sottolineando che non c'è stato vero interesse per la loro sofferenza

Il Cardinale Reinhard Marx, arcivescovo di Monaco e Frisinga
Foto: Livestream conferenza stampa Cardinale Marx / CNA Deutsch
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Una settimana dopo la pubblicazione del rapporto sugli abusi nell'arcidiocesi di Monaco, il Cardinale Reinhard Marx ha riconosciuto le responsabilità dell'arcidiocesi in una conferenza stampa tenuta il 27 gennaio, ha definito quello che è successo "imperdonabile", e non ha escluso un altro  tentativo di dimettersi .

"Se io o altri avremo l'impressione di essere più un ostacolo, mi lascerò interrogare", ha detto il cardinale, che ha ammesso: "Avrei potuto agire sempre più impegnato? Certo. Sì".

Il prelato Lorenz Wolf, criticato nella  relazione, rimarrà in congedo, su sua richiesta. Il cardinale non ha annunciato ulteriori conseguenze, e ha sottolineato comunque che il suo tentativo di dimettersi l'anno scorso era inteso "molto seriamente". 

Rivolgendosi a coloro che sono stati vittime di violenze sessuali, il cardinale ha riconosciuto la sua responsabilità, descritta anche  nel rapporto. "Non c'era un reale interesse per la vostra sofferenza", ha ammesso Marx. Il cardinale si è scusato ancora una volta, personalmente e a nome dell'arcidiocesi, anche con i fedeli che non si fidano più della Chiesa. 

Inoltre, nella sua dichiarazione, il Cardinale Marx ha parlato ancora di "cause sistemiche" di violenza sessuale e di insabbiamenti nella Chiesa cattolica. 

L'arcivescovo di Monaco ha espresso caute preoccupazioni riguardo al rapporto. In un solo caso c'è l'accusa di non essere stati abbastanza vicini alle vittime, ha affermato Marx. Ci sarà, ha aggiunto, un esame critico del rapporto. 

Il cardinale Wetter ha già espresso dure critiche all'indagine sulla "Westpfahl Spilker Wastl", come riporta CNA Deutsch

 

(articolo originale pubblicato su CNA Deutsch)

Ti potrebbe interessare