Ad un anno dall’Ostensione, la festa della Sindone a Torino

Torino, Messa Solenne di apertura dell'Ostensione della Sindone
Foto: www.diocesiditorino.it
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

A Torino il 4 maggio c’è una grande festa. E’ la festa liturgica della Sindone, che quest’anno viene celebrata, alle 18 in Duomo, da don Roberto Gottardo, presidente della Commissione diocesana e vicepresidente del Comitato dell’ultima Ostensione (indetta nel 2015 dal Custode mons. Cesare Nosiglia, Arcivescovo di Torino).

Sabato 7 maggio alle 21, sempre in Duomo, l’associazione “Concertante – Progetto arte e musica” offre un concerto di musica classica, promosso in collaborazione con la Commissione diocesana per la Sindone e la parrocchia della Cattedrale.

La Messa e il concerto vogliono collegarsi ai temi del Giubileo della Misericordia voluto da Papa Francesco. Il tema della serata musicale è infatti «l’Amore più grande. Misericordia Dei», che richiama il motto dell’Ostensione 2015.

Il programma del concerto prevede l’esecuzione di brani di Bach (dalla Passione secondo Matteo e dalla Messa in si minore); Haydn (dallo Stabat Mater); Pergolesi (dallo Stabat Mater) e Hendel (dal Te Deum). Protagonisti il contralto Oksana Lazareva con Andrea Cristofolini al pianoforte. L’ingresso per tutti è libero.

Nel mese di maggio si terranno anche un ciclo di incontri culturali promosso dalla Confraternita del Santo Sudario sul tema “Cosa crede chi crede”. Il primo il 2 maggio, il secondo è il 9 maggio.  Il ciclo si concluderà il 23 maggio con "Il Vangelo dei giovani" (don Luca Peyron, direttore della Pastorale universitaria). Tutti gli incontri inizieranno alle 21, nella chiesa del Santo Sudario in via Piave 14.

Ti potrebbe interessare