"Andemm al Domm": in marcia per una scuola libera

Logo Marcia Andemm al Domm
Foto: www.andemmaldomm.com
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

"Una scuola libera ci aiuta a crescere". Questo il tema principale della 34esima edizione dell'ANDEMM AL DOMM. Perché la scuola deve essere libera da condizionamenti e burocrazie e avere come unico obiettivo la cura e la crescita dello studente.

"Andemm al Domm" è la Marcia in programma a Milano sabato 9 aprile, alla quale sono invitati genitori, gestori, dirigenti, insegnanti e studenti.

La scuola, statale e paritaria, sta cambiando anche per stare al passo con i tempi: nuove tecnologie, nuovi mercati, studenti provenienti da altre nazioni, la necessità di comunicare con un mondo globalizzato, obbligano a guardare al futuro e a una scuola di qualità, che non vuol dire solo preparazione disciplinare ma anche attenzione all’altro, al più debole e ai cambiamenti epocali che ci stanno attraversando.

Come lo scorso anno la Marcia sarà preceduta e preparata da un momento di riflessione sul medesimo tema, in programma martedì 5 aprile, dalle 16.30 alle 18, presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano (Aula magna), rivolto a quanti vivono quotidianamente la scuola con responsabilità educativa.

Il seminario, indirizzato a dirigenti e gestori scolastici, sarà presieduto dall'Arcivescovo di Milano il Cardinale Angelo Scola, che porterà il suo saluto all’inizio e traccerà le conclusioni alla fine. Il contributo scientifico della professoressa Luisa Ribolzi, intende approfondire il significato dell’accezione "libera" applicato al termine "scuola" e - come spiega don Gian Battista Rota, responsabile del Servizio Irc e della Pastorale scolastica diocesana - "che cosa comporta in relazione all’azione che la scuola paritaria svolge per declinare un’offerta formativa identitaria e al rapporto della scuola statale con la legge dell’autonomia".

La Marcia del 9 Aprile partirà da via Vittor Pisani e arriverà in Piazza Duomo tra canti e cori.
I presenti saranno accolti dall'Arcivescovo di Milano che, come ogni anno, avrà parole di incoraggiamento per tutti i genitori e gli insegnanti impegnati tutti i giorni nel difficile compito di educare.

Ti potrebbe interessare