Arcivescovo di Lima, Papa Francesco accetta la rinuncia del Cardinale Cipriani

Il Cardinale Cipriani Thorne
Foto: Archdiocese of Lima
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Papa Francesco ha accettato stamane la rinuncia dell’Arcivescovo di Lima e Primate del Perù, il Cardinale Juan Luis Cipriani Thorne e ha chiamato a succedergli Don Carlos Castillo Mattasoglio, Docente di Teologia presso la Pontificia Università Cattolica del Perú, già Parroco della parrocchia di San Lázaro nel Distretto del Rímac della città di Lima.

Il Cardinale Cipriani, membro dell’Opus Dei, ha compiuto 75 anni lo scorso 28 dicembre, l’età prevista dal Codice di Diritto Canonico per la rinuncia al governo pastorale di una diocesi. Ordinato presbitero nel 1977, dal 1991 è prima Vescovo ausiliare, poi amministratore apostolico e successivamente Arcivescovo di Ayacucho. Nel 1999 Papa Giovanni Paolo II lo promuove Arcivescovo di Lima e Primate del Perù. Due anni dopo viene creato cardinale di Santa Romana Chiesa, assegnandogli il titolo presbiterale di San Camillo de Lellis. 

Don Carlos Castillo Mattasoglio è nato a Lima il 28 febbraio 1950. Ha perfezionato gli studi in teologia presso la Pontificia Università Gregoriana ed è stato ordinato presbitero il 15 luglio 1984. Già Docente di Teologia presso la Pontificia Università Cattolica del Perú, è stato anche responsabile dell’Arcidiocesi di Lima della Pastorale Universitaria, Vicario per la pastorale giovanile e Assessore Nazionale della Commissione Episcopale per la gioventù della Conferenza Episcopale peruviana. 

Ti potrebbe interessare