“Banco Editoriale”, i libri per i detenuti delle carceri italiane

Slogan Banco Editoriale
Foto: paoline.it
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Dopo il successo delle precedenti edizioni (quasi diecimila libri raccolti), la casa editrice Paoline organizza anche quest’anno l’iniziativa solidale del Banco Editoriale, che si svolgerà in tutte le Librerie Paoline del territorio nazionale dal 4 novembre 2016.

“Le buone evasioni”: questo lo slogan dell’iniziativa, al via nel mese di chiusura dell’anno giubilare, che s’ispira al più famoso “Banco Alimentare”.

Entrando nelle librerie Paoline, si potranno acquistare libri da lasciare in libreria, che saranno poi donati ai carcerati degli istituti di pena delle città dove si trovano le librerie. La casa editrice s’impegna a donare già da subito 500 volumi. Inoltre, i clienti delle librerie potranno godere di uno sconto sui libri acquistati e donati. Il banco editoriale si svolgerà nel mese di novembre, in considerazione del fatto che proprio a novembre si è celebrato il Giubileo dei Carcerati (6 novembre) e si concluderà ufficialmente il l’Anno Giubilare (20 novembre).

Oltre che un segno di solidarietà, per le Paoline quest’iniziativa rappresenta un contributo alla riflessione concreta sulle condizioni di vita in una di quelle “periferie esistenziali” su cui papa Francesco ha più volte esortato a porre attenzione e cura.

In questo senso, oltre alle librerie, la raccolta dei libri sarà realizzata anche attraverso una serie di eventi - incontri, convegni, reading musicali e più in generale momenti di riflessione e testimonianza - che si svolgeranno in tutta Italia sempre nel mese di novembre.

Chi desidera partecipare a questa iniziativa può trovare informazioni su Paoline.it e nella libreria Paoline più vicina.

 

Ti potrebbe interessare