Caltagirone, Bagnasco inaugura la "Città dei Ragazzi"

Il Cardinale Bagnasco alla Città dei Ragazzi
Foto: RV
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Lunedì scorso il Cardinale Angelo Bagnasco, già Presidente della CEI e Arcivescovo di Genova, si è recato a Caltagirone per benedire i locali della Città dei Ragazzi, una struttura al servizio dei ragazzi della diocesi siciliana.

Il centro è affidato alla cura di Don Vinicio Albanesi, responsabile della Comunità di Capodarco, ed è stato realizzato anche grazie ai fondi stanziati dall'8x1000 della Conferenza Episcopale Italiana.

"Ho trovato - ha osservato il Cardinale Bagnasco - un risveglio di una zona che un anno fa stringeva un po' il cuore, soprattutto pensando alla storia di questa località nella memoria di Don Luigi Sturzo, e che ora invece sta riprendendo vita. Questo è un dono non solo per tanti ragazzi con le loro famiglie ma per la città e la diocesi intera. Si parla tanto di integrazione, ma questa deve fare dei passi concreti e il diritto di cittadinanza è uno di questi passi indispensabili altrimenti sarà difficile parlare di integrazione, sia oggi sia domani.

"Il Cardinale Bagnasco – ha spiegato Don Vinicio Albanesi – si è mostrato molto attento nei nostri confronti, ha perorato la nostra causa e ha fatto in modo che una congrua somma ci permettesse di risistemare i locali: oggi siamo felici di mostrare a lui i lavori effettuati e il poco che manca. È un riconoscimento che diamo a lui per la sensibilità che ha mostrato per la città di Caltagirone e la “Città dei Ragazzi".

Il Vescovo di Caltagirone Calogero Peri ha espresso "la gratitudine a coloro che firmano per l’8xmille perché, anche attraverso questi canali, i contributi vanno a beneficio di tutti".

Ti potrebbe interessare