Caritas Ambrosiana, "spiccano il volo" gli “angeli telematici”

Caritas Ambrosiana, un team di 68 persone che aiuteranno l’ente, rigorosamente da remoto, illustrando i progetti a favore di poveri ed emarginati ai potenziali sostenitori

Angeli telematici
Foto: Chiesa di Milano
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

La Caritas Ambrosiana presenta "gli angeli telematici". Sono un team di 68 persone che aiuteranno l’ente, rigorosamente da remoto, illustrando i progetti a favore di poveri ed emarginati ai potenziali sostenitori.

"L’ iniziativa realizzata grazie al supporto tecnologico e alla consulenza di MeglioQuesto Spa è un esempio di come non solo il lavoro ma anche il volontariato possa diventare smart", si legge sul sito di Caritas Ambrosiana.

Da oggi, sette giorni su sette, dalle ore 10 alle 20, la squadra degli “angeli”, al numero di telefono 02.40703424, darà informazioni sui progetti che si possono finanziare, le campagne attive, le donazioni in natura che vengono raccolte soprattutto in occasione delle emergenze.
Il team risponderà anche a domande più specifiche su rendicontazioni, lasciti testamentari, oppure, ad esempio, sulle modalità attraverso le quali ottenere le detrazioni fiscali previste dalla legge. In generale il nuovo servizio aiuterà i sostenitori a seguire l’evoluzione nel tempo di una iniziativa benefica, conoscerne gli esiti e quindi rimanere in contatto con i beneficiari.

Attraverso il web sono avvenuti il recruiting, la formazione e il training: un periodo durato 5 mesi necessario, da un lato, ad apprendere tutta la vasta gamma di opportunità offerte da Caritas Ambrosiana, dall’altra, ad acquisire dimestichezza con l’applicativo attraverso il quale saranno gestite le richieste.

"In questo periodo di pandemia in cui abbiamo imparato a lavorare a distanza, si è scoperto anche che non occorreva stare vicini per essere prossimi alle persone in difficoltà - spiega Luciano Gualzetti, direttore di Caritas Ambrosiana -. Non potendo avvenire in presenza, parte del lavoro di assistenza è stato svolto tramite telefonate, mail, persino attraverso i tanto controversi social network. Questo lungo anno così carico di lutti e sofferenze ci lascia anche molte sfide aperte: umanizzare gli spazi digitali è una di queste. La partita è tutta da giocare. Con gli “angeli telematici” vogliamo segnare un punto a nostro favore".

Il servizio è realizzato da Caritas Ambrosiana in collaborazione con MeglioQuesto Spa

 

Ti potrebbe interessare