Carl Anderson riceve il premio più importante della Chiesa Polacca

Insieme a Carl Albert Anderson, tredicesimo Cavaliere Supremo dei Cavalieri di Colombo anche Stanisław Grygiel, filosofo e amico personale di Giovanni Paolo II

La cerimonia di premiazione
Foto: Rycerze Kolumba
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Carl Albert Anderson, tredicesimo Cavaliere Supremo dei Cavalieri di Colombo, ha ricevuto il prestigioso premio TOTUS TUUS. La cerimonia si è svolta presso il Castello Reale di Varsavia. Questo premio è chiamato in Polonia il "Nobel cattolico". Viene assegnato dalla Fondazione "L'opera del nuovo millennio" della Conferenza Episcopale Polacca.

I premi TOTUS TUUS vengono assegnati a persone e istituzioni che contribuiscono in modo particolare alla promozione dell'insegnamento di S. Giovanni Paolo II e con le loro azioni realizzano l'appello del Papa polacco a difendere la dignità umana. I premiati del 2021 sono stati 

Per la promozione della dignità dell'uomo Katarzyna Jachimowicz, medico di famiglia in Norvegia ma 3 anni fa dopo aver rifiutato di praticare un aborto è stata licenziata. La corte d'appello norvegese ed europea hanno confermato  la decisione ma dopo numerose proteste di cattolici e protestanti in Norvegia, Polonia ed alcuni paesi dell' Europa centro-orientale - la Corte Norvegese ha revocato la condanna e ha costretto il Ministero della Sanità a pagare "arretrati".

Per il lavoro alla cultura cristiana Leszek Mądzik, direttore del teatro presso Università Cattolica di Lublino.

Per la promozione dell'insegnamento di San Giovanni Paolo II Stanisław Grygiel, ex professore dell'Istituto per il Matrimonio e Famiglia, direttore  della Cattedra Karol Wojtyła 

Per il lavoro nei media - il Gruppo "Forti nello Spirito", che concentra la sua attività nell'apostolato fra i giovani.

Il premio speciale è stato assegnato a Carl Anderson "per aver promosso la persona di S. Giovanni Paolo II e per l'attuazione credibile nella sua vita dei valori che proclama in ambito internazionale". 

"Giovanni Paolo II ha cambiato la storia della Polonia e degli Stati Uniti. Ha cambiato la storia del mondo. È stato un grande sostenitore dei diritti umani, della solidarietà e della libertà. Ha sempre difeso la verità sulla persona umana e la sua dignità. Il modesto aiuto nel compimento della sua missione e nel portare avanti la sua eredità è stato il più grande onore della mia vita", ha dichiarato Anderson durante la cerimonia il 10 ottobre.

Anderson, per molti anni Supremo Cavaliere di Colombo, in un'intervista al Family News Service ha evidenziato i temi della misericordia, del perdono e dellavriconciliazione che erano chiaramente presenti negli insegnamenti di Giovanni Paolo II.

Come sottolinea Carl A. Anderson, la decisione di nominare i Cavalieri di Colombo in Polonia alcuni anni fa è stata, in un certo senso, un'espressione di gratitudine per Giovanni Paolo II e per
quanto ha fatto in termini di promozione dei laici. "Così tante persone sono state gentili e solidali con i Cavalieri di Colombo, compreso il Santo Padre Giovanni Paolo II. Quindi siamo molto felici di essere presenti anche qui in Polonia", ha sottolineato ancora Anderson.

I Cavalieri di Colombo sono il più grande ente laico caritativo del mondo. Si schierano dalla parte dei più deboli e degli esclusi. Carl A. Anderson è stato Cavaliere Supremo dei Cavalieri di Colombo dal 2000 al 2021.

Ti potrebbe interessare