CEI: dare risposta alla società con creatività, senza paura di esprimersi

Pubblicato il comunicato finale al termine della sessione invernale del Consiglio permanente

Il Consiglio permanente Cei
Foto: © Siciliani-Gennari/CEI
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

I Vescovi italiani "hanno rilevato che occorre rispondere alle istanze del tempo presente con creatività e con un impegno rinnovato di presenza nella società, senza paura di esprimersi, ma mostrando unità e favorendo la discussione sui temi cruciali per la vita delle persone, ispirati unicamente dal Vangelo". E' quanto si legge nel comunicato finale della CEI, pubblicato al termine della sessione invernale del Consiglio permanente.

Particolare importanza è stata riservata al cammino sindale che a settembre "entrerà nella fase sapienziale, su cui si focalizzerà la 77/ma Assemblea Generale (Roma, 22-25 maggio 2023). L’obiettivo - si legge nel testo redatto dai Vescovi è offrire una mappa di temi emersi e approfonditi nel biennio dell’ascolto, avviandosi così nella seconda fase a discernere il senso di fede espresso nella prima e, su questa base, costruire alcune proposte. Si tratterà di individuare quei nodi pastorali concreti sui quali portare l’attenzione dell’intero popolo di Dio per comprendere cosa va cambiato per diventare una Chiesa più fedele al Vangelo, più accogliente, più aperta, più prossima, più agile, più missionaria, più familiare, più vicina agli ultimi, più capace di relazioni, più spirituale, più kerygmatica".

"La riduzione della frequenza alla messa domenicale diventa - aggiunge la CEI - un’esortazione a riflettere sulla liturgia, l’iniziazione cristiana e alcune proposte catechetiche ormai poco funzionali. Anche in questo ambito la creatività si presenta come un ottimo viatico, specialmente se arricchita dalla dimensione della sinodalità".

Per favorire il confronto sulle nuove forme di partecipazione e la costruzione di alleanze, il Consiglio Permanente ha scelto di dedicare la 50/ma Settimana Sociale dei Cattolici in Italia al tema “Al cuore della democrazia”. L’iniziativa si svolgerà dal 3 al 7 luglio 2024 a Trieste".

Sono poi stati affrontati i temi riguardanti la sensibilizzazione dell’attenzione verso il mondo delle carceri e la partecipazione italiana alla prossima Gmg di Lisbona, in programma dal 1° al 6 agosto.

Ti potrebbe interessare