Chi ha raggiunto la santità prima di invecchiare?

Tutti i battezzati sono chiamati alla santità, indipendentemente dalla loro condizione o età

I santi bambini
Foto: ACI Prensa da Youtube
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Tutti i battezzati sono chiamati alla santità, indipendentemente dalla loro condizione o età. L'essenziale per la santità è accogliere questa grazia che viene proposta e dare una risposta libera e impegnata. Lo dimostrano le vite di otto bambini che si sono distinti per la loro testimonianza di fedeltà e amore a Dio e che l'agenzia ACI Prensa ha presentato.

Santi Francesco e Giacinta Marto
Insieme alla cugina Lucia, Francesco e Giacinta Marto, rispettivamente di 9 e 7 anni, assistettero alle apparizioni della Vergine Maria in Portogallo, tra il 13 maggio e il 13 ottobre 1917. I pastorelli sopportarono coraggiosamente le calunnie e le persecuzioni. Il piccolo Francesco passava molto tempo davanti al Tabernacolo e pregava per consolare Dio per le colpe dell'umanità, mentre Giacinta andava a Messa ogni giorno e offriva la comunione ai peccatori. Francesco e Giacinta si ammalarono di bronco-polmonite durante un'epidemia nella regione. Il piccolo santo morì nel 1919 e sua sorella un anno dopo. Il 13 maggio 2017 sono stati dichiarati santi da Papa Francesco.
San Domenico Savio
San Domenico Savio voleva essere sacerdote fin dall'infanzia e dopo aver incontrato Don Bosco entrò nell'Oratorio di San Francesco di Sales a Torino. Il ragazzo si distinse per la sua intensa vita spirituale, la sua gioia e la sua disponibilità ad aiutare gli altri, specialmente la sua famiglia. Diceva spesso: "Voglio essere santo!" A causa della sua salute cagionevole, dovette lasciare l'oratorio e tornare a casa. Poco prima del suo 15 ° compleanno, morì il 9 marzo 1857 ed esclamò "che bella cosa vedo!"
San Jose Sanchez del Rio
San José Sánchez del Río era un bambino che, per amore di Gesù, si unì ai Cristeros, un gruppo armato di migliaia di cattolici che difesero la loro fede durante la persecuzione religiosa perpetrata in Messico, nel secondo decennio del XX secolo. I Cristeros non volevano accettarlo all'inizio perché era giovane e a causa del pericolo a cui era esposto; ma si unì anche come portabandiera dell'immagine della Vergine di Guadalupe, senza prendere parte attiva agli scontri armati. "Joselito", come è conosciuto nel suo paese, aveva 14 anni quando il 10 febbraio 1928, i funzionari del governo di Plutarco Elías Calles lo torturarono e lo uccisero per non aver rinunciato alla fede. È stato dichiarato santo da Papa Francesco il 16 ottobre 2016.
Santa Maria Goretti
Santa Maria Goretti nacque in una famiglia povera, ma ricca di fede. Quando aveva undici anni è stata accoltellata da Alessandro Serenelli, un 19enne, perché si rifiutò di fare sesso con lui. Prima di morire, il 6 luglio 1902, perdonò il suo assassino. Alessandro si pentì del suo crimine e quando uscì di prigione cercò la madre di Maria per chiedere perdono. Anni dopo, collaborò dando la sua testimonianza per la causa di beatificazione di Maria. Fu anche ammesso al Terz'Ordine di San Francesco.
Santi Cristoforo, Antonio e Giovanni
I santi Cristoforo, Antonio e Giovanni sono considerati i primi martiri dell'America poiché furono uccisi in Messico tra il 1527 e il 1529. Cristóbal conobbe la fede cattolica grazie all'opera evangelizzatrice che i frati francescani svolsero nella regione tra il 1524 e il 1527. Dopo aver ricevuto il battesimo, lavorò per la conversione della sua famiglia, ma suo padre si infuriò. Morì all'età di 12 anni a causa dei colpi e delle ustioni causate da suo padre. Antonio e Giovanni ricevettero formazione dai francescani e dai domenicani. Entrambi hanno cercato di sradicare il culto degli idoli nella loro città di Tizatlán e nei villaggi vicini. Tuttavia, furono scoperti dagli abitanti di Cuautinchán, che li picchiarono a morte.

Ti potrebbe interessare