Covid, Cei: ripristinato a Messa il consueto scambio della pace

I vescovi aggiornano le direttive anticovid da adottare durante le celebrazioni liturgiche

La celebrazione della Messa
Foto: Archivio CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

La Conferenza Episcopale Italiana ha comunicato le nuove direttive per la celebrazione delle Messe in relazione alle normative di prevenzione dalla pandemia da Covid-19.

Non cambia molto rispetto al recente passato se non il ripristino della consueta forma di scambio del segno della pace.

Per il resto i Vescovi ricordano che è importante ricordare che non partecipi alle celebrazioni chi ha sintomi influenzali e chi è sottoposto a isolamento perché positivo al Covid;  si valuti, in ragione delle specifiche circostanze e delle condizioni dei luoghi, l’opportunità di raccomandare l’uso della mascherina; è consigliata l’indicazione di igienizzare le mani all’ingresso dei luoghi di culto; è possibile tornare nuovamente a ripristinare l’uso delle acquasantiere; è possibile svolgere le processioni offertoriali;  non è più obbligatorio assicurare il distanziamento tra i fedeli che partecipino alle celebrazioni; si consiglia ai Ministri di igienizzare le mani prima di distribuire la Comunione; nella celebrazione dei Battesimi, delle Cresime, delle Ordinazioni e dell’Unzione dei Malati si possono effettuare le unzioni senza l’ausilio di strumenti.

I Vescovi diocesani, comunque, sono autorizzati ad adottare provvedimenti e indicazioni più particolari.

Ti potrebbe interessare