Dalle diocesi, le Chiese locali festeggiano i loro nuovi vescovi

Celebrazioni, pellegrinaggi e anche nuove ordinazioni sacerdotali

Gli ordinandi milanesi in visita da Papa Francesco
Foto: Chiesa di Milano
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Tante le diocesi in festa per l’arrivo dei nuovi vescovi. Nella giornata di oggi faranno il loro ingresso alcuni neo presuli. Nei prossimi giorni e settimane toccherà ad altri. Festa anche in tante diocesi per l’ordinazione sacerdotale di diversi nuovi presbiteri.

Iniziamo con l’ordinazione episcopale e ingresso del nuovo vescovo di Cerreto Sannita-Telese – Sant’Agata dei Goti, Giuseppe Mazzafaro. Ad ordinarlo il card. Crescenzio Sepe, arcivescovo emerito di Napoli insieme all’attuale pastore del capoluogo campano, Domenico Battaglia, già vescovo di Cerreto Sannita-Telese- Sant’Agata dei Goti e all’arcivescovo Vincenzo Paglia, presidente dell’Accademia per la Vita e Assistente spirituale della Comunità di Sant’Egidio alla quale il neo vescovo Mazzafaro è legato.

Nella vigilia della Festa di Sant’Antonio di Padova, Patrono della città di Cerreto Sannita e della diocesi, “accogliamo il nuovo Pastore che la Provvidenza e la benevolenza di Papa Francesco hanno donato alla nostra Chiesa”, spiega la diocesi in una nota.

Sempre oggi, in mattinata, ingresso nella diocesi di Reggio Calabria-Bova del neo arcivescovo Fortunato Morrone dopo l’ordinazione episcopale ricevuta il 5 giugno nella sua diocesi di origine, quella di Crotone-Santa Severina. Giovedì il neo presule reggino ha presieduto, nella cattedrale di Crotone con la partecipazione di tutto il clero diocesano. Il neo arcivescovo farà poi l’ingrfesso a Bova il prossimo 27 giugno. Sempre in Calabria, oggi pomeriggio, ingresso a Rossano del neo arcivescovo di Rossano-Cariati, Maurizio Aloise  nella Cattedrale di Maria Santissima Achiropita.

Il neo presule, sabato prossimo, entrerà nella concattedrale di San Michele Arcangelo di Cariati. Nei prossimi giorni e settimane sarà la volta di altre diocesi. Domenica 20 giugno si insedierà a Chiavari il neo vescovo Giampio Devasini, che inizierà il suo ministero episcopale in diocesi. Mercoledì 16 giugno alle 20.45 sempre nella cattedrale di N. S. dell’Orto a Chiavari, mons. Franco Giulio Brambilla, vescovo di Novara e teologo, terrà un incontro in preparazione all’accoglienza del nuovo vescovo dal titolo “Dov’è la Chiesa? La comunità cristiana e il suo Pastore”. Il neo vescovo Davasini ha ricevuto l’ordinazione episcopale lo scorso 29 maggio  nella cattedrale di Casale Monferrato. Sabato 19 giugno la diocesi di Ischia si appresta a vivere l’ingresso del suo nuovo vescovo, Gennaro Pascarella mentre si prepara all’ordinazione episcopale   Giuseppe La Placa, neo vescovo di Ragusa. Il prossimo 16 luglio, nella cattedrale San Giovanni Battista sarà ordinato presule e contestualmente prenderà possesso della diocesi.

In festa anche la diocesi di Albano Laziale alle porte di Roma: dopo la nomina del vescovo, Marcello Semeraro, (nominato poi cardinale da Papa Francesco) alla guida della Congregazione per la Causa dei Santi, la nomina, ieri, del nuovo vescovo Vincenzo Viva, della diocesi di Nardò-Gallipoli e Rettore del Pontificio Collegio Urbano “De Propaganda Fide”. “Desidero raggiungervi con il mio primo saluto – ha scritto il nuovo Vescovo nella sua lettera ai fedeli della diocesi – e condividere con voi alcuni sentimenti che affollano il mio cuore. Desidero anzitutto dirvi dal profondo del cuore: grazia a voi e pace da Dio Padre nostro e dal Signore Gesù Cristo! (cf. 2 Cor 1,2). Non posso, poi, nascondere il senso di timore e trepidazione che ancora provo in questi giorni di grazia e di travaglio, ma anche i miei sentimenti di fiducia, di disponibilità e consegna di me stesso alla volontà di Dio Padre che si è espressa per me e per voi nella scelta di Papa Francesco. Ho risposto, perciò, con umiltà e semplicità, dicendo il mio “Eccomi”, pur consapevole di miei tanti limiti umani e spirituali. Sono certo, però, che la grazia e la misericordia del Signore Gesù non mancheranno”.

E ancora le diocesi in festa per l’ordinazione di alcuni presbiteri a partire da Milano. Qui in mattinata, nel duomo, l’arcivescovo, Mario Delpini, ordinerà dieci nuovi sacerdoti  della diocesi ambrosiana (Arosio Sergio, Budelli Andrea, Grimi Giacomo, Marostica Diego, Mumbi Benard, Papia Angelo, Possenti Gabriele, Serra Davide, Timpano Paolo e Zibra Paolo) e quattro missionari del Pime, il Pontificio Istituto Missioni Estere (Eder de S. G. Cordeiro, Santhosh Somireddypalli, Gregorio Ba Oo e Columban Lahpai Brang San Li). 

I futuri sacerdoti diocesani a fine maggio, durante il tradizionale pellegrinaggio a Roma, hanno incontrato Papa Francesco ricevendo da lui indicazioni e consigli sul ministero. Un nuovo sacerdote anche a Bari nella chiesa del Cuore Immacolato di Maria. Ad essere ordinato il passionista Carlo Maria Romano. A presiedere il rito l’arcivescovo emerito di Bari- BitontoFrancesco Cacucci. Sempre in Puglia l’ordinazione di un altro religioso. A Barletta sarà ordinato il paolino Giuseppe Lacerenza nella Concattedrale di Barletta. A presiedere il rito l’arcivescovo di Trani- Barletta-Bisceglie, Leonardo D’Ascenzo. Quattro nuovi sacerdoti a Brescia. Ad ordinarli il vescovo Pierantonio Tremolada: si tratta di Michele Rinaldi, Simone ToninelliAttilio Vescovi e Filippo Zacchi. Ieri due nuovi presbiteri in Sardegna nella diocesi di Lanusei e Nuoro. Si tratta di Federico Murtas e Pietro Moro. Ad ordinarli il vescovo Antonello Mura. In Sicilia ieri la nomina del nuovo vicario generale. Si tratta di don Giuseppe Cumbo. A dare l’annuncio l’arcivescovo, Alessandro Damiano, al termine della “mattinata sacerdotale” nella Basilica Cattedrale di Agrigento, dopo avere condiviso, con il clero diocesano, una riflessione sul “Messaggio alla Chiesa agrigentina”.

Ti potrebbe interessare