Dicastero Laici, Famiglia e Vita: un’app di bioetica per i giovani

La app di bioetica
Foto: Vatican News, ACI Group
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Un giorno questa vita passerà. La nostra come quella di chi amiamo. Ma come vivere prendendo le decisioni giuste? Alcune testimonianze in merito a questi e ad altri interrogativi sono state raccolte in “Keys to bioethics”, un manuale virtuale, un’app di bioetica gratuita per giovani, realizzato dal Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita, in collaborazione con la Fondazione Jérôme Lejeune di Parigi.

Con questa ogni ragazzo e ragazza potrà scoprire argomenti e informazioni per rispondere a domande come: l’embrione è solo un grumo di cellule? Chi giudica il valore di una vita? Cosa sono i metodi naturali?

La app è stata presentata durante la GMG di Panama, proprio perché’ sono i giovani i destinatari principali di questa applicazione che ha lo scopo di fornire informazioni, spiegazioni scientifiche e il magistero della Chiesa su temi complessi e di difficile comprensione per i non addetti ai lavori.

Nella app si trovano informazioni scientifiche, riflessioni etiche, testimonianze e l’insegnamento della Chiesa in merito. L’app è disponibile in italiano, spagnolo e inglese, sia per iOs che per Android.

’’E’ la prima volta che viene creata un’App di bioetica’’ ha detto Gabriella Gambino, vice Direttore del Dicastero durante la conferenza stampa di presentazione a Panama, ’’necessaria, perché’ oggi la scienza rende possibili molte cose ma, di fronte a queste sfide, non tutto è lecito’’.

L’idea di creare una app su temi di bioetica è nata a partire da un precedente manuale in formato cartaceo, che la Fondazione Jérôme Lejeune aveva realizzato in occasione della GMG di Rio de Janeiro nel 2013 in varie edizioni e che aveva distribuito ai giovani negli zainetti.

“Religione e scienza, verità e conoscenza non sono in contraddizione”, riporta l’App nella sua presentazione. “Keys to bioethics”, vuole essere uno strumento per sollecitare nei ragazzi il loro desiderio di verità: l’inizio di un lavoro che poi starà agli adulti proseguire e approfondire con loro a catechismo, a scuola, in famiglia o in comunità.

 

 

 

 

Ti potrebbe interessare