Dieci anni fa la morte del Cardinale Saldarini

Fu Arcivescovo di Torino dal 1989 al 1999

Il Cardinale Giovanni Saldarini
Foto: pubblico dominio
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Il 18 aprile 2011 moriva a Milano il Cardinale Giovanni Saldarini, Arcivescovo emerito di Torino.

Nato a Cantù l'11 dicembre 1924, entra in seminario nel 1938 e viene ordinato presbitero a Milano il 31 maggio 1947.

Si specializza in teologia e in Sacra Scrittura, studiando alla Facoltà teologica dell'Italia settentrionale e presso il Pontificio Istituto Biblico a Roma.

Insegna Sacra Scrittura presso il seminario di Venegono Inferiore, dal 1952 al 1967.

Nel 1982 inizia la collaborazione con l'Arcivescovo di Milano Carlo Maria Martini che lo nomina prima vicario episcopale e poi pro-vicario generale.

Il 10 novembre 1984 Papa Giovanni Paolo II lo elegge vescovo titolare di Gaudiaba e ausiliare di Milano. Viene consacrato dal Cardinale Martini.

Nel 1989 lo stesso Giovanni Paolo II lo promuove Arcivescovo di Torino.

Nel 1991 viene creato Cardinale di Santa Romana Chiesa, del titolo del Sacro Cuore di Gesù a Castro Pretorio.

Dal 1990 al 1995 è vicepresidente per l'Italia settentrionale della Conferenza Episcopale Italiana.

Nel 1999 rinuncia alla guida dell'Arcidiocesi di Torino per raggiunti limiti di età. Gli succede il futuro Cardinale Severino Poletto.

Muore a Milano il 18 aprile 2011 ad 86 anni.

Il Cardinale Saldarini servì "generosamente il Vangelo e la Chiesa", ne ricordo "con gratitudine l'intesa opera pastorale", scrisse Benedetto XVI nel telegramma di cordoglio per la morte del porporato.

Ti potrebbe interessare