Diocesi di Roma: al Divino Amore l’incontro delle famiglie

Santuario Madonna del Divino Amore
Foto: Santuario Madonna del Divino Amore
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

È possibile la santità nella famiglia di oggi? Questo interrogativo sarà il filo conduttore all’Incontro diocesano delle famiglie, in programma domenica 5 maggio a partire dalle 9.30 al Santuario della Madonna del Divino organizzato dal Centro diocesano per la pastorale familiare. Alle ore 10 l’incontro con don Luigi Maria Epicoco; alle 12.30 la Messa celebrata dal Cardinale vicario Angelo De Donatis. Nel pomeriggio il Vescovo Gianrico Ruzza presenterà l’Incontro mondiale che si terrà a Roma nel 2021 con il Papa.

“L’appuntamento è giunto alla seconda edizione ed è fortemente voluto dal cardinale vicario – evidenzia all’ufficio stampa del Vicariato di Roma monsignor Andrea Manto, direttore del Centro diocesano– per riflettere sulla spiritualità della famiglia e offrire un momento di condivisione. Sono invitate a partecipare tutte le famiglie di Roma, ma in particolare quelle che si sono rese disponibili per l’impegno nella pastorale familiare, quelle impegnate nella pastorale post battesimale e quelle facenti parte di cammini, movimenti e associazioni, così come le coppie che si preparano a celebrare il sacramento del matrimonio o che si sono appena sposate”.

Per tutta la giornata saranno attivi punti bebè per i più piccoli, attrezzati con fasciatoi, e un servizio gratuito di animazione per bambini e ragazzi a cura degli educatori di “Animatema di Famiglia” della Conferenza episcopale italiana. Saranno inoltre presenti stand che illustrano le attività di alcune associazioni impegnate nella pastorale familiare.

“L’obiettivo di questa giornata – riflette ancora il direttore del Centro per la pastorale familiare della diocesi di Roma – è quello di far riscoprire alla famiglia la sua vocazione più profonda, cioè l’essere segno e presenza dell’amore di Dio per l’umanità. La famiglia è la Chiesa domestica che accoglie e cura la vita, è quella palestra che educa alla socialità e alle relazioni. L’invito alle famiglie, sulla scia delle esortazioni apostoliche “Amoris laetitia” e “Gaudete et exsultate”, è quello di non volare basso e di essere sempre luoghi di comunione, condivisione e riconciliazione perché non esiste amore senza il perdono”.

 

 

Ti potrebbe interessare