E' morto il Cardinale Medina Estevez: annunciò l'elezione di Benedetto XVI

Cileno, venne creato Cardinale da Giovanni Paolo II nel 1998

Il Cardinale Medina Estevez annuncia l'elezione di Papa Benedetto XVI
Foto: Arcidiocesi di Santiago del Cile
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

E’ morto il Cardinale cileno Jorge Arturo Medina Estévez, Prefetto emerito della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti. Era nato a Santiago de Chile il 23 dicembre 1926. Da cardinale protodiacono annunciò al mondo l’elezione al termine del conclave 2005 di Papa Benedetto XVI.

Sacerdote dal 1954, si è laureato in teologia nel 1955.

Giovanni XXIII lo sceglie quale perito nel 1962 per il Concilio Ecumenico Vaticano II. E in tale veste ha lavorato nella Commissione di preparazione del Codice di Diritto Canonico. Dal 1969 entra a far parte della  Commissione Teologica Internazionale.

Giovanni Paolo II lo elegge Vescovo titolare di Tibili e Ausiliare di Rancagua il 18 dicembre 1984.

Nel 1986 è stato nominato Amministratore Apostolico della Diocesi di Rancagua ed il 25 novembre 1987 ne è divenuto Vescovo.

Il 16 aprile 1993 viene nominato Vescovo di Valparaíso e contemporaneamente è predicatore degli Esercizi Spirituali di Quaresima in Vaticano.

Il 21 giugno 1996 Giovanni Paolo II lo ha nominato Pro-Prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti con il titolo personale di Arcivescovo.

Lo stesso Giovanni Paolo II lo crea Cardinale di Santa Romana Chiesa nel Concistoro del 21 febbraio 1998, del Titolo di San Saba, Diaconia elevata pro hac vice a titolo presbiterale.

Il 1° ottobre 2002 diviene, per raggiunti limiti di età, Prefetto emerito della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti.

In qualità di protodiacono ha imposto il pallio nella Messa di inizio del ministero petrino a Papa Benedetto XVI.

Il Cardinale Medina Estevez fu un “prelato altruista che per anni e fedelmente ha dato la sua vita al servizio di Dio e della Chiesa”, il ricordo del Papa nel telegramma di cordoglio per la morte del porporato cileno.  

 

Articolo aggiornato alle ore 14.00 del 04-10-2021

Ti potrebbe interessare