Ecco cosa giurano sulla bandiera le nuove Guardie Svizzere Pontificie il 6 maggio

Il programma dell'appuntamento che si ripete ogni anno

Il Giuramento di una Guardia Svizzera Pontificia
Foto: Daniel Ibanez/ EWTN
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Anche quest’anno è arrivato il momento del Giuramento delle nuove Guardie svizzere in Vaticano.

La solenne cerimonia di giuramento di 36 nuove guardie avrà luogo, secondo la tradizione, il 6 maggio 2022 alle ore 17:00 in Vaticano, nel Cortile San Damaso del Palazzo Apostolico. Sempre a motivo della pandemia la cerimonia si terrà in forma ridotta. Sono invitati i genitori e i fratelli delle guardie che presteranno giuramento, i rappresentanti ufficiali della Confederazione Elvetica, della Chiesa, nonché del cantone ospitante di Nidvaldo. La cerimonia però sarà on line può essere seguita via livestream.

Le guardie della Guardia Svizzera Pontificia prestano il giuramento nell'anniversario del Sacco di Roma. Il 6 maggio 1527, 189 guardie svizzere difesero Papa Clemente VII contro un esercito schiacciante di lanzichenecchi tedeschi e mercenari spagnoli. 147 caddero in battaglia, compreso l'allora comandante Kaspar Röist di Zurigo. 42 guardie riuscirono a fuggire attraverso il "Passetto di Borgo" verso Castel Sant'Angelo. Papa Clemente VII fu costretto ad arrendersi poco dopo, ma la sua vita e quella delle 42 guardie furono risparmiate dalla furia sanguinaria. 

 

Il giuramento viene fatto sulla bandiera del corpo della Guardia Svizzera Pontificia e alla presenza del Rappresentante del Papa, S. E. Mons. Edgar Pena Parra. Così facendo, le guardie promettono di proteggere e difendere il Papa regnante e tutti i suoi legittimi successori nei momenti di bisogno, anche a rischio della propria vita - proprio come fecero i nostri coraggiosi e fedeli antenati. Formula di Giuramento (letta dal Cappellano) “Giuro di servire fedelmente, lealmente e onorevolmente il Pontefice regnante e i suoi legittimi successori, di dedicarmi a loro con tutte le forze, sacrificando, se necessario, anche la mia vita in loro difesa. Assumo gli stessi doveri nei confronti del Collegio Cardinalizio durante la vacanza della Sede Apostolica. Prometto anche al Comandante e agli altri Superiori rispetto, fedeltà e obbedienza. Così giuro, che Dio e nostri Santi Patroni mi assistano.” Risposta delle guardie alla bandiera “Io, Alabardiere …, giuro di osservare fedelmente, lealmente e onorevolmente tutto ciò che in questo momento mi è stato letto. Che Dio e i nostri Santi Patroni mi assistano!” 

 

Il programma inizia il 5 maggio alle 17.00 con i Vespri nella Chiesa “Santa Maria della Pietà in Campo Santo Teutonico”, celebrati dal Reverendo Padre Urban Federer O.S.B., Abate del Monastero di Einsiedeln; a seguire Deposizione della corona in onore dei caduti del 6 maggio 1527 con conferimento delle onorificenze nella “Piazza dei Protomartiri Romani” da parte di S.E. Mons. Edgar Peña Parra, Sostituto per gli Affari Generali della Segreteria di Stato. Il 6 maggio 2022 alle 07.30 si celebra la Santa Messa presso l’altare principale della Basilica di San Pietro. Sarà il cardinale Mauro Gambetti, Arciprete della Basilica Papale di San Pietro in Vaticano a presiedere la cerimonia. Poi alle 17.00  il Giuramento nel Cortile San Damaso del Palazzo Apostolico.

Le guardie indossano la "Gran Gala", l'uniforme di gala comprensiva di armatura, che viene indossata per la benedizione papale "Urbi et Orbi", a Natale e Pasqua. Parteciperanno alla cerimonia esclusivamente i genitori, i fratelli e le sorelle delle Guardie che presteranno il Giuramento, famiglie delle Guardie sposate e rappresentanti della Svizzera. 

Le autorità svizzere saranno rappresentate dal Presidente del Consiglio Federale, il Sig. Ignazio Cassis, dalla Presidentessa del Consiglio Nazionale, Irène Kälin e dal Presidente del Consiglio degli Stati, Thomas Hefti. L’Esercito Svizzero sarà rappresentato dal Brigadiere Marcel Amstutz, Capo di stato maggiore del Comando Istruzione. La Conferenza dei Vescovi Svizzeri sarà rappresentata dal suo presidente S. E. Mons. Felix Gmür, Vescovo di Basilea e dal Rev. Padre Urban Federer, Abate del Monastero di Einsiedeln. 

 

Sarà possibile assistere al Giuramento in streaming sul sito ufficiale della Guardia Svizzera Pontificia: www.guardiasvizzera.ch.

La Guardia Svizzera Pontificia è il corpo militare più antico del mondo ancora attivo, fondato da Papa Giulio II nel 1506, si occupa della protezione dei Papi. Ogg è guidato dal colonnello Christoph Graf (LU) ha l’incaricato a sorvegliare gli ingressi al Vaticano, il Palazzo Apostolico, svolge i servizi d’ordine e di rappresentanza durante le cerimonie papali e i ricevimenti di Stato e custodisce il Collegio Cardinalizio durante la Sede Vacante. Il corpo comprende guardie provenienti da tutte le parti della Svizzera. La maggior parte proviene dal cantone di Lucerna, seguito dai cantoni San Gallo e Vallese.

Ti potrebbe interessare