Ecco le nuove missioni dell'Opera Don Orione in Amazzonia

Padre Josumar Dos Santos, superiore provinciale degli Orionini del Brasile Nord, racconta le nuovi missioni in vista del Sinodo in Amazzonia

Missione in Brasile
Foto: donorione.org
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Padre Josumar Dos Santos, superiore provinciale degli Orionini del Brasile Nord presenta in un'intervista le nuove missioni orionine nella regione amazzonica.

"Proprio in questi due mesi stiamo aprendo due nuovi avamposti missionari in Amazzonia: nella città di Candeias do Jamari, nello stato di Rondonia, e vicino a Boa Vista, capitale dello stato di Roraima. E poi continua il lavoro di sostegno e di solidarietà con i Venezuelani che passano il confine", dice il superiore in un'intervista diffusa dall'ufficio stampa ufficiale dell'Opera Don Orione.

"Ci siamo presi cura di 1500/1600 persone che ogni giorno passano il confine con le loro poche cose e bisognose di tutto. Diamo un pasto e qualche aiuto; li confortiamo - continua Padre Dos Santos - A Buritis (Rondonia), nell'Amazzonia al confine con la Bolivia, ci sono 4 religiosi che si occupano di un'area pastorale molto vasta, con più di 100 comunità cristiane, anche molto distanti tra loro fino, fino a 100 chilometri. Gli stessi Vescovi difficilmente hanno sacerdoti disponibili ad andare in queste zone. Per questo la nostra presenza è vista come una profezia e una provvidenza per i poveri. Una cosa bella è il coinvolgimento nell'apostolato delle Suore orionine e dei laici del Movimento Laicale Orionino che si è subito formato nel posto".

Ti potrebbe interessare