Filatelia: nuove emissioni su 25esimo della morte di Don Puglisi e sulla Pasqua

Nuove emissioni filateliche 2018
Foto: Vatican Media
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Come già annunciato, il 2018 sarà un anno ricco di emissioni interessanti per gli appassionati di filatelia vaticana. Per il prossimo 6 febbraio ci saranno nuove emissioni filateliche vaticane sul 25esimo anniversario della morte del Beato Don Pino Puglisi e sulla Pasqua 2018.

Nato nel quartiere Brancaccio di Palermo, Don Pino Puglisi fu ordinato sacerdote nel 1960, conscio della situazione della città cercò nella sua attività pastorale in particolare di coinvolgere un sempre crescente numero di ragazzi nei gruppi parrocchiali togliendoli dalla strada. La sua fu una lotta aperta e dichiarata alla mafia che, sentendosi minacciata ne commissionò così l’uccisione. Padre Pino Puglisi, ha detto Papa Francesco, “è stato un sacerdote esemplare, dedito specialmente alla pastorale giovanile. Educando i ragazzi secondo il Vangelo vissuto li sottraeva alla malavita e così questa ha cercato di sconfiggerlo uccidendolo. In realtà però è lui che ha vinto con Cristo risorto”.

Con il nuovo francobollo oggi, in tutto il mondo, la Chiesa rinnova l’annuncio pieno di meraviglia dei primi discepoli: “Gesù è risorto!” – “E’ veramente risorto, come aveva predetto!”. L’antica festa di Pasqua, memoriale della liberazione del popolo ebraico dalla schiavitù, raggiunge qui il suo compimento: con la sua risurrezione Gesù Cristo ci ha liberati dalla schiavitù del peccato e della morte e ci ha aperto il passaggio alla vita eterna. Tutti noi, quando ci lasciamo dominare dal peccato, perdiamo la strada buona e andiamo errando come pecore smarrite. Ma Dio stesso, il nostro Pastore, è venuto a cercarci, e per salvare noi si è abbassato fino all’umiliazione della croce. E oggi possiamo proclamare: “E’ risorto il buon Pastore che per il suo gregge è andato incontro alla morte, alleluia!”.

 

 

Ti potrebbe interessare