Gioca a favore della vita, contro la tratta anche alle Olimpiadi

La presentazione della campagna
Foto: http://gritopelavida.blogspot.it/
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Le Olimpiadi di sa sono una grande opportunità per le nazioni che le ospitano, ma anche una sfida, specialmente se il paese ospite vive situazioni di degrado e turismo sessuale. E’ in casi come questo che entra in gioco l’impegno delle religiose della rete contro la tratta Thalita Kum.

L’obiettivo della campagna “Gioca a favore della vita” è quello di denunciare i casi che accadono magari di fronte agli occhi di coloro che saranno a Rio per le Olimpiadi. La campagna “Gioca a favore della vita” vuole responsabilizzare cittadinanza, stampa e agenzie di viaggio su un fenomeno che può essere prevenuto e contrastato.

Suor Gabriella Bottani, coordinatrice di "Thalita Kum" ha spiegato nella conferenza di lancio della campagna alla Radio Vaticana che  ci saranno “26 gruppi della rete, presenti in 26 Stati del Brasile, e in modo speciale a Rio de Janeiro, con attività principalmente di prevenzione, di divulgazione di materiali prodotti per la campagna, ma anche con attività di tipo educativo rivolte soprattutto ai giovani e agli adolescenti, che sono i gruppi principali in situazioni di rischio di tratta. È un lavoro fatto in partenariato con diverse Chiese. Non solamente della Chiesa cattolica: è un lavoro di stampo ecumenico ma anche di collaborazione con le organizzazione governative preposte a un lavoro contro la tratta”.

Anche gli uffici governativi brasiliani, mettono a disposizione il numero telefonico gratuito, grazie al quale chiunque si troverà ad essere testimone o venga a conoscenza di casi di tratta o sfruttamento, potrà presentare denuncia anche in forma anonima. 

La campagna era già stata messa in pratica durante i Mondiali di calcio del 2014, e il risultato era una crescite del  42% delle denunce.

A sostenete la Campagna in prima linea il cardinale Joao Braz de Aviz, prefetto della Congregazione per la Vita Consacrata. Un lavoro che, ha detto, fa “riferimento ai nostri carismi, i carismi della Chiesa, molti di questi sono portati a lavorare con gli ultimi. E questo è un tipo di lavoro veramente missionario, importantissimo. La nostra presenza e il lavorare insieme – questo è un aspetto molto importante – e anche la presa di coscienza attraverso i mezzi di comunicazione”.

In una intervista alla Radio Vaticana il cardinale ha ricordato che “la Conferenza dei religiosi del Brasile è molto ben organizzata: è una struttura che ha iniziato a operare fin dagli anni ’50 ed è molto presente in tutto il territorio brasiliano, molto ampio ed esteso. Dal momento che la Conferenza è abbastanza preparata e ha anche preso molta coscienza del problema, il suo influsso potrebbe essere molto forte, soprattutto se si impegna in maniera diretta e in questo momento in vista delle Olimpiadi in Brasile ad agosto. Questa sarebbe una cosa straordinaria. Io penso che questo impegno ci sarà – già c’è ora – e si vede dal modo in cui la ci si sta muovendo. Però – naturalmente – quante più persone e mezzi si coinvolgono, quanti più organi di governo si muovono, meglio è”.

Ovvio che i testimonial migliori per una campagna del genere sono gli sportivi, i protagonisti delle Olimpiadi. Alessandra Sensini, velista e campionessa olimpica di windsurf, ha spiegato non avere “idea che i numeri fossero così alti.  E’ molto, molto triste, perché eventi come le Olimpiadi devono essere eventi di felicità, di gioia, momenti di condivisione tra i vari Paesi. E quindi è importante anche per noi atleti o ex atleti dedicare il nostro tempo alla promozione di questa campagne, che stanno tra l’altro ottenendo dei risultati importanti”.

Altro testimonial è Massimiliano Rosolino, campione di nuoto. Purtroppo, dice, “ci sono persone che vanno alle Olimpiadi soltanto per infrangere le regole”.

La campagna è stata già presentata in Brasile e l’impegno è quello di allertare tutte le componenti della società.

Per saperne di più :

www.talithkum.org

http://gritopelavida.blogspot.it

Ti potrebbe interessare