Giornata per la carità del Papa, l'appello del Cardinale De Donatis

Il Vicario di Roma scrive una lettera per sensibilizzare la Diocesi

Il Cardinale Angelo De Donatis, Vicario Generale di Sua Santità per la Diocesi di Roma
Foto: Daniel Ibanez CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

“In occasione della Solennità dei Santi Pietro e Paolo celebreremo la Giornata per la Carità del Papa insieme con tutte le Diocesi del mondo. Quest’anno la tradizionale raccolta delle offerte sarà anticipata a Domenica 27 giugno nella quale siamo invitati a contribuire alle tante opere di carità che il Santo Padre realizza in tutto il  mondo venendo in soccorso di quanti sono afflitti dalla povertà”. Lo ricorda in una lettera alla Diocesi di Roma il Cardinale Vicario, Angelo De Donatis.

Questa giornata – ha sottolineato il porporato – ha una duplice storia: antica e moderna. “Antica perché ha radici evangeliche. I primi cristiani che si riunivano intorno agli apostoli mettevano infatti in comune le loro sostanze per venire incontro alle necessità dei fratelli più deboli e bisognosi”.

“Moderna – ha aggiunto il Cardinale Vicario - perché l’Obolo così come lo conosciamo oggi è stato normato dal Beato Pio IX, dopo che la Santa Sede si era trovata in uno stato di particolare debolezza e vulnerabilità materiale in conseguenza della fine dello Stato pontificio”.

“In tutte le Chiese del mondo – ha concluso il Cardinale De Donatis - ogni singolo fedele è invitato ad offrire il suo contributo, piccolo o grande a seconda della propria disponibilità e generosità, in favore del Papa”.

I fondi raccolti potranno essere consegnati al Circolo di San Pietro o all’Amministrazione del Vicariato.

Ti potrebbe interessare