Giugno, il mese antoniano a Padova

La basilica del Santo a Padova
Foto: www.santantonio.org
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Giugno a Padova e non solo è il mese di Sant’ Antonio. Quest’anno il “mese antonianio” si snoderà su due poli: da un lato la riscoperta del valore della fraternità in san Francesco e in sant’Antonio, che vede il suo fulcro nel tema del cibo e della sua mancanza o abbondanza nel pianeta, tematiche centrali anche dell’Expo 2015. Dall’altro la riscoperta dell’arte donatelliana con l’adesione del Giugno Antoniano al circuito espositivo e di visite guidate “Donatello e Padova” che caratterizza l’estate culturale padovana.

Per la “tredicina” i giorni che accompagnano i fedeli alla Festa del Santo la città vive appuntamenti di carattere sia religioso che laico, come momenti spirituali, incontri culturali, eventi e visite guidate, che culmineranno nelle celebrazioni in onore di sant’Antonio del 13 giugno nella Basilica del Santo e per le vie della città durante la processione.  “Tutta la luce del Mondo in Parole e Musica” il 26 giugno sarà l’evento conclusivo grazie alle parole e le note di due grandi artisti contemporanei, Eugenio Finardi e Aldo Nove, e racchiude in sé il senso della riflessione sui grandi temi della vita, come il cibo, la carità, la centralità dell’uomo rispetto al profitto, proposti in questa edizione.

Le diverse location interessate (Basilica, Scuola della Carità, Palazzo Moroni, Santuario dell’Arcella, il Centro culturale Altinate, le vie della città) rispecchiano la volontà di ribadire la sinergia di tutte le realtà pubbliche e religiose coinvolte e, soprattutto, il profondo legame del Santo di Padova con la “sua” città.

Ed è davvero tutta la città a permettere la realizzazione di questo “Mese antoniano” dal Comune di Padova, all Pontificia Basilica del Santo, Provincia di S. Antonio di Padova alla diocesi e alle diverse associazioni con con il contributo della Fondazione Antonveneta, e altre banche del territorio.

Il primo appuntamento è  il pellegrinaggio notturno dei giovani da Camposampiero,  il tradizionale “Cammino di sant’Antonio” si svolgerà nella notte tra sabato 30, con accredito dalle 18, e domenica 31 maggio, con arrivo alle 9 (informazioni e iscrizioni on line su www.ilcamminodisantantonio.org). Le celebrazioni religiose raggiungeranno il culmine il giorno della Festa del Santo, sabato 13 giugno. Numerose le sante messe in Basilica, che rimarrà aperta dall’alba fino a notte. Le celebrazioni principali delle 10, delle 11 e delle 17 saranno trasmesse, per la prima volta nell’ambito del Giugno Antoniano, in diretta streaming sul sito www.santantonio.orgDove si può trovare anche l’intero programma degli eventi.

Ti potrebbe interessare