Gli 80 anni del Cardinale Bačkis: gli elettori scendono a quota 119

Il Cardinale Bačkis
Foto: YouTube
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Ha partecipato a due conclavi - quelli che hanno eletto Benedetto XVI prima e Francesco poi - ma da oggi esce dal novero dei cardinali elettori Audrys Juozas Bačkis, Arcivescovo emerito di Vilnius, che per l'appunto compie 80 anni. Il porporato lituano infatti è nato a Kaunas, il primo febbraio 1937.

Esule in Francia con la famiglia dopo che la Lituania divenne una Repubblica Sovietica, il futuro cardinale ha prima studiato in Francia per poi perfezionare il percorso formativo a Roma. Nel 1961 è stato ordinato sacerdote a Roma e - dopo aver studiato presso la Pontificia Accademia Ecclesiastica - è entrato nel servizio diplomatico della Santa Sede.

Dopo aver lavorato in diverse nunziature, è stato richiamato a Roma presso la Segreteria di Stato.

Nel 1988 Giovanni Paolo II lo ha nominato Nunzio Apostolico nei Paesi Bassi, conferendogli personalmente l'ordinazione episcopale.

Dissolto l'URSS e tornata indipendente la Lituania, Papa Wojtyla lo ha nominato - il 24 dicembre 1991 - Arcivescovo di Vilnius.

Dieci anni dopo entrerà a far parte del Collegio Cardinalizio: Giovanni Paolo II gli impone la berretta rossa assegnandogli il titolo presbiterale della Natività di Nostro Signore Gesù Cristo a Via Gallia.

Resta alla guida dell'Arcidiocesi di Vilnius fino al 5 aprile 2013 quando il neo eletto Papa Francesco accoglie la sua rinuncia al governo pastorale per raggiunti limiti di età.

Con gli 80 anni del Cardinale Bačkis i cardinali elettori in un futuro conclave scendono a quota 119 unità.

Ti potrebbe interessare