Gli 80 anni del Cardinale Vallini, un pastore dalla formazione giuridica

Ad oggi il collegio cardinalizio conta 223 porporati, di cui 122 elettori e 101 non elettori

Il Cardinale Agostino Vallini
Foto: Daniel Ibanez CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Il Cardinale Agostino Vallini, Vicario Generale emerito di Sua Santità per la Diocesi di Roma, compie oggi 80 anni ed esce così dal novero dei cardinali elettori in un futuro conclave. Ad oggi il collegio cardinalizio conta 223 porporati, di cui 122 elettori e 101 non elettori.

Nato a Poli - tra Palestrina e Tivoli, il 17 aprile 1940, entra nel seminario di Napoli e viene ordinato sacerdote nel 1964. Iscritto alla Pontificia Università Lateranense consegue il dottorato in Utroque iure. Dal 1969 insegna diritto canonico presso la Facoltà teologica partenopea e successivamente diritto pubblico ecclesiastico presso la Lateranense.

Successivemante divenne - fino al 1987 - rettore del Seminario Maggiore di Napoli.

Nel 1989 Papa Giovanni Paolo II lo elegge vescovo titolare di Tortiboli e ausiliare di Napoli. Viene consacrato dal Cardinale Michele Giordano.

Nel maggio 1999 è nominato Vescovo di Albano.

Promosso Arcivescovo, nel 2004 viene scelto da Giovanni Paolo II quale Prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica.

Nel 2006 Papa Benedetto XVI lo crea cardinale di Santa Romana Chiesa, della diaconia di San Pier Damiani.

Lo stesso Benedetto XVI nel giugno 2008 lo chiama come Suo Vicario Generale per la Diocesi di Roma: succede al Cardinale Camillo Ruini.

Nel giugno 2017 Papa Francesco accetta la sua rinuncia per raggiunti limiti di età ed il 4 novembre dello stesso viene nominato Legato pontificio per le basiliche di San Francesco e di Santa Maria degli Angeli in Assisi.

Ha conferito la consacrazione episcopale - tra gli altri - al futuro Cardinale Matteo Maria Zuppi, ora Arcivescovo di Bologna.

Ti potrebbe interessare