I Decani del Sacro Collegio: il Cardinale Eugene Tisserant

Consacrò vescovo il futuro Paolo VI e fu Decano del Sacro Collegio dal 1951 al 1972

Il Cardinale Eugene Tisserant
Foto: Di Nationaal Archief - http://proxy.handle.net/10648/a8fcb650-d0b4-102d-bcf8-003048976d84, CC0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=65061599
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Dopo la morte del Cardinale Marchetti Selvaggiani nel 1951 è il Cardinale Eugène Gabriel Gervais Laurent Tisserant ad assumere l'incarico di Decano del Sacro Collegio.

Nato a Nancy il 24 marzo 1884, studioso di teologia e Sacra Scrittura, venne ordinato sacerdote il 4 agosto 1907.

Entrato a lavorare nella Biblioteca Vaticana - di cui fu Pro-Prefetto dal 1930 al 1936 - Papa Pio XI nel 1936 lo ha creato Cardinale di Santa Romana Chiesa, della diaconia dei Santi Vito, Modesto e Crescenzia e poco dopo venne nominato Segretario della Congregazione per la Chiesa Orientale.

Il 25 giugno 1937 è stato eletto Arcivescovo titolare di Iconio.

Nel 1946 venne annoverato nell'Ordine dei Vescovi, della chiesa suburbicaria di Porto-Santa Rufina.

Nel gennaio 1951 divenne Decano del collegio cardinalizio, con l'assegnazione della sede suburbicaria di Ostia e Prefetto della Congregazione del Cerimoniale.

Nel 1954 consacrò l'Arcivescovo eletto di Milano Giovanni Battista Montini, futuro Papa Paolo VI.

Pio XII nel 1957 lo nominò Archivista e Bibliotecario di Santa Romana Chiesa e nel 1961 Gran Maestro dell'Ordine equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme.

Durante il Concilio Vaticano II fece parte del Consiglio di presidenza.

Partecipò ai conclavi del 1939, del 1958 e del 1963, gli ultimi due come Decano.

Morì ad Albano il 21 febbraio 1972.

Ti potrebbe interessare