I mercoledì del PIME, la vita della Chiesa negli approfondimenti on line

Il programma di marzo si apre con la attesa per il viaggio in Iraq

La locandina degli eventi
Foto: PIME
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Anche a marzo il PIME mette in programma quattro appuntamenti per approfondire la vita della Chiesa nel mondo. I mercoldì del PIME hanno molto successo grazie alle dirette streaming che ogni settimana dalle ore 21 su YouTube permettono anche  di interagire rivolgendo domande.

L’ iniziativa è curata dalla redazione della rivista del PIME “Mondo e Missione”, la più antica rivista missionaria italiana che guarda sempre di più anche al web come occasione per raccontare il mondo. Per il mese di Marzo il programma prevede 3 dialoghi on line, della durata di un’ora, più una quarta serata il 24 Marzo con veglia di preghiera con l’arcivescovo Mario Delpini, promossa dall’ Ufficio missionario dell’arcidiocesi di Milano.

Ecco il programma.

Mercoledì 3 marzo - ore 21

L’Iraq che attende Francesco, Behnam Benoka, sacerdote siro-cattolico nella piana di Ninive, interviene dall’Iraq sulla visita del Papa nel Paese

Mercoledì 10 Marzo - ore 21

Tutto chiede salvezza. La serata prende il titolo del best-seller scritto per Mondadori da Daniele Mencarelli, poeta e scrittore che è autore anche di “La croce e la via” (Ed. San Paolo), una Via Crucis, fresca di stampa, che parla a laici e credenti.

Mercoledì 17 Marzo - ore 21

Benedetta povertà? Un dialogo con l’arcivescovo di Modena Elio Castellucci autore dell’omonimo libro (Emi) sul dettato evangelico della povertà, rileggendo insieme il tema quaresimale del digiuno.

Mercoledì 24 Marzo - ore 21

Giornata martiri missionari. Nell’ anniversario dell’uccisione dell’arcivescovo di San Salvador, Oscar Romero, proclamato santo da Papa Francesco, veglia di preghiera presieduta dall’arcivescovo Mario Delpini sia in presenza nella chiesa di San Protaso.

I missionari del PIME attualmente nel mondo sono circa 420. I ragazzi in Italia coinvolti nelle attività di educazione alla pace e alla solidarietà sono 132.000 e 11.747 sono i bambini, i disabili, i giovani aiutati in tutto il mondo attraverso il sostegno a distanza.

Ti potrebbe interessare