Il baldacchino processionale storico di Aqui Terme

Un dettaglio
Foto: Diocesi di Acqui Terme
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Un baldacchino storico per il Corpus Domini di Acqui Terme  ritornato nella sua dimora dopo un lungo intervento di recupero conservativo affidato alla Scuola di Alta Formazione del Centro Conservazione e Restauro “La Venaria Reale”, nell’ambito delle attività di laboratorio del Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell’Università di Torino per il settore Manufatti Tessili.

Il baldacchino processionale infatti fu confezionato a Roma nel 1814, su commissione di Papa Pio VII che volle donarlo alla comunità di Spigno in ringraziamento dell’ospitalità ricevuta sulla via del ritorno dall’esilio a Fontainebleau, cui lo aveva costretto Napoleone Bonaparte nel 1812.

Utilizzato ancora oggi per la tradizionale processione del Corpus Domini, il baldacchino è un grande drappo di stoffa di forma rettangolare (cielo), lungo 2,65 m e largo 2,10 m, da cui scendono quattro pendoni, sostenuto da sei aste per il trasporto. E’ decorato con ricami di alta qualità, raffiguranti elementi vegetali e simboli cristiani, oltre allo stemma della famiglia del Papa e la dedica del pontefice, eseguiti con sete multicolori e fili metallici su un tessuto di raso di seta color avorio.

I lavori hanno impegnato gli allievi degli anni accademici 2012-2013 e 2013-2014, sotto la supervisione della Docente Simona Morales e con la collaborazione di Roberta Genta, Coordinatore del Laboratorio di Restauro Manufatti Tessili dell CCR.

Ti potrebbe interessare