Il Cardinale Agustoni, una vita spesa tra diritto e formazione del clero

Porporato svizzero, è morto 5 anni fa a Roma all'età di 94 anni

Il Cardinale Gilberto Agustoni
Foto: Holy See Press Office
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Il 13 gennaio 2017 moriva a Roma a 94 anni di età il Cardinale svizzero Gilberto Agustoni.

Nato a Schaffhausen, in Svizzera, il 26 luglio 1922, sacerdote dal 1946, fu collaboratore del Cardinale Ottaviani alla Congregazione del Sant'Uffizio a partire dal 1950, lavorando successivamente presso la futura Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti.

Nel 1970 Papa Paolo VI lo ha nominato Prelato Uditore del Tribunale della Rota Romana.

Nel 1986 Giovanni Paolo II lo ha eletto Arcivescovo titolare di Caorle e segretario della Congregazione per il Clero. In tale veste ha collaborato con il Papa nella stesura dell’esortazione apostolica post-sinodale Pastores dabo vobis.

Pubblicata l’esortazione, Giovanni Paolo II il 2 aprile 1992 lo ha promosso Pro-Prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica. Il 9 novembre 1994 viene nominato Prefetto ed il 26 novembre successivo viene creato Cardinale di Santa Romana Chiesa , della diaconia – poi elevata pro hac vice a titolo presbiterale - dei Santi Urbano e Lorenzo a Prima Porta,.

Nel 1998 diventa per raggiunti limiti di età Prefetto emerito del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica.

Muore il 13 gennaio 2017. Appresa la notizia della morte, Papa Francesco lo ha ricordato come “sincero e solerte collaboratore della Santa Sede” che ha offerto “una testimonianza di zelo sacerdotale e di fedeltà al Vangelo”.  

 

Ti potrebbe interessare