Il Cardinale Antonio Poma, tra Bologna e la presidenza della CEI

Il porporato morì a Bologna il 24 settembre di 35 anni fa

Il Cardinale Poma con Giovanni Paolo II
Foto: pubblico dominio - YouTube
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Il 24 settembre 1985 spirava a Bologna il Cardinale Antonio Poma, Arcivescovo dell'Arcidiocesi felsinea dal 1968 al 1983 e già Presidente della Conferenza Episcopale Italiana.

Nato a Villanterio il 12 giugno 1910 , studiò presso la Pontificia Università Gregoriana e venne ordinato sacerdote nel 1933.

A Pavia insegnò nel seminario minore, per poi diventare rettore del Seminario della Diocesi nel 1947.

Nel 1951 Papa Pio XII lo nominò vescovo titolare di Tagaste ed ausiliare di Mantova. Vescovo coadiutore nel 1952, è succeduto per coadiutoria due anni dopo.

Nel 1967 è stato nominato da Paolo VI Arcivescovo coadiutore di Bologna. Ne divenne arcivescovo nel 1968. Un anno dopo è stato annoverato nel collegio cardinalizio, del titolo di San Luca a Via Prenestina.

Dal 1969 al 1979 è stato anche presidente della Conferenza Episcopale Italiana.

Nel febbraio 1983 ha rinunciato alla guida dell'Arcidiocesi di Bologna. E' morto il 24 settembre 1985.

Ti potrebbe interessare