Il Cardinale Bertello compie 80 anni, 40 nel servizio diplomatico della Santa Sede

Creato Cardinale da Benedetto XVI nel 2012, è stato Presidente del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano

Il Cardinale Giuseppe Bertello
Foto: Presidenza della Repubblica Italiana
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Il Cardinale Giuseppe Bertello, Presidente emerito della Pontificia Commissione per lo Stato della Città del Vaticano e Presidente emerito del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, compie oggi 80 anni ed esce pertanto dal novero dei Cardinali elettori in un futuro conclave. 

Nato a Foglizzo, in Piemonte, il 1° ottobre 1942, è stato ordinato sacerdote il 29 giugno 1966. 

Ha studiato presso la Pontificia Accademia Ecclesiastica dopo aver conseguito la licenza in teologia pastorale e il dottorato in diritto canonico.

Nel 1971 è entrato nel servizio diplomatico della Santa Sede lavorando nelle rappresentanze pontificie di Sudan, Turchia, Venezuela e nella missione permanente della Santa Sede presso l’Ufficio delle Nazioni Unite a Ginevra.

Nel 1987 è stato nominato capo della Delegazione di osservatori della Santa Sede alla Conferenza dei ministri degli esteri del movimento dei non-allineati a Pyongyang, visitando la Corea del Nord.

Il 17 ottobre 1987 è stato nominato eletto da Giovanni Paolo II arcivescovo titolare di Urbisaglia e  nominato Pro- nunzio apostolico in Ghana, nel Togo e nel Benin. E’ stato consacrato dal Cardinale Agostino Casaroli, allora Segretario di Stato.

Il 12 gennaio 1991 è divenuto Nunzio apostolico in Ruanda.

Nel marzo 1995 è diventato Osservatore permanente della Santa Sede nuovamente presso l’Ufficio delle Nazioni Unite a Ginevra.

Nel 2000 viene nominato nunzio apostolico in Messico.

Benedetto XVI nel 2007 lo ha scelto quale nunzio apostolico in Italia e nella Repubblica di San Marino.

Il 3 settembre 2011 lo stesso Benedetto XVI lo ha nominato Presidente della Pontificia Commissione per lo Stato della Città del Vaticano e Presidente del Governatorato del medesimo Stato.  E’ succeduto al Cardinale Giovanni Lajolo.

Benedetto XVI lo ha creato Cardinale di Santa Romana Chiesa nel concistoro del 18 febbraio 2012, della diaconia dei Santi Vito, Modesto e Crescenzia, elevata pro hac vice a titolo presbiterale.

Ha preso parte al conclave del 2013.

Il 13 aprile 2013 Papa Francesco lo ha nominato Membro del Consiglio di Cardinali per la riforma della Curia Romana.

E’ divenuto emerito il 1° ottobre 2021 per raggiunti limiti di età.

Ad oggi il Sacro Collegio è composto da 226 Cardinali, di cui 129 elettori e 97 non elettori.

Ti potrebbe interessare