Il Cardinale Biffi, pastore "concreto e realista"

5 anni fa la morte del porporato che guidò Bologna per 19 anni

Cardinale Biffi
Foto: Arcidiocesi di Bologna
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

5 anni fa, l'11 luglio 2015, moriva a Bologna il Cardinale Giacomo Biffi, dal 1984 al 2003 Arcivescovo del capoluogo emiliano.

Nato a Milano il 13 giugno 1928, venne ordinato sacerdote nel 1950 dal Cardinale Schuster.

Dopo l'ordinazione presbiterale divise il suo impegno tra l'insegnamento della teologia e l'attività di parroco nella Arcidiocesi ambrosiana.

Nel 1975 Papa Paolo VI lo ha eletto Vescovo titolare di Fidene e ausiliare di Milano. Fu consacrato dal Cardinale Arcivescovo Giovanni Colombo.

Nel 1984 Giovanni Paolo II lo ha promosso Arcivescovo di Bologna e l'anno successivo lo ha creato Cardinale di Santa Romana Chiesa, del titolo dei Santi Giovanni Evangelista e Petronio.

Indimenticato pastore di Bologna, si dimise per raggiunti limiti di età nel 2003.

Da sempre vicino a Benedetto XVI - che si dice lo votò nel conclave 2005 - fu chiamato dallo stesso Pontefice nel 2007 come predicatore degli esercizi spirituali di Quaresima per la Curia Romana.

"Vorrei - furono le parole del Papa al Cardinale Biffi al termine degli esercizi - dirLe grazie per il suo realismo, per il suo umorismo e per la sua concretezza; fino alla teologia un po' audace di una sua domestica: non oserei sottoporre queste parole «il Signore forse ha i suoi difetti» al giudizio della Congregazione per la Dottrina della Fede. Ma in ogni caso abbiamo imparato ed i suoi pensieri, Signor Cardinale, ci accompagneranno non solo nelle prossime settimane".

Ti potrebbe interessare