Il Cardinale Comastri agli allevatori: "Siete la parte più onesta dell'Italia"

Il Cardinale Comastri benedice gli animali in Piazza San Pietro
Foto: Daniel Ibanez, ACI Group
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

“Siete la parte più bella e onesta dell’Italia”. Cosi, nella Basilica di San Pietro, il Cardinal Angelo Comastri, vicario generale di Sua Santità per lo Stato della Città del Vaticano, saluta nella sua omelia, allevatori e agricoltori intervenuti in Piazza San Pietro per la decima ricorrenza della “Fattoria sotto il cielo”.

Sant’Antonio Abate, che cade oggi 17 gennaio, da sempre è il protettore degli animali e degli allevatori e sono tante le iniziative a lui dedicate in tutta Italia. Da dieci anni c’è la benedizione degli animali nella Piazza per eccellenza di Roma, centro della cristianità.

La “fattoria sotto il cielo” è allestita con la collaborazione degli allevatori provenienti da diverse regioni d’Italia assieme alle loro famiglie (Aia). A completare il programma, in questa edizione – lo scorso anno, così come per la “fattoria” proprio per la concomitanza con gli eventi giubilari fu decisa la sospensione delle due iniziative aperte al pubblico – la sfilata di cavalli e cavalieri lungo Via della Conciliazione, con la presenza di rappresentanze di Corpi a cavallo di Forze Armate e di Polizia (previste anche le unità cinofile) e dei gruppi di allevatori invitati.

“Sono felice di essere con voi ogni anno, apprezzo il vostro lavoro e impegno soprattutto in questi tempi difficili, subito dopo il sisma che ha devastato il Centro Italia”, spiega il Cardinale Comastri.

La manifestazione di quest’anno concentra particolare attenzione sulla fede e la forza di questi allevatori colpiti dal terremoto, che sono rimasti nelle loro terre, pur di non abbandonare gli animali. “Sono eventi che mettono a dura prova la fede”, aggiunge il Presidente della Coldiretti, intervenuto nel saluto alla Messa.

Vitelli, caprette e agnelli, mucche, galline e pony, affollano da questa mattina gli spazi antistanti piazza San Pietro, per simboleggiare dunque la fatica, ma anche la bellezza di tutti gli allevatori dell’Italia e del mondo.

Altra novità di questa edizione, prima della tradizionale benedizione che verrà impartita ad uomini ed animali dal Cardinal Comastri in Piazza Pio XII, una processione con la statua del Santo organizzata dall’Arciconfraternita di San Calogero Eremita, Parrocchia di “Gesù Maestro” di Fonte Nuova, comune alle porte di Roma. Anche in questo caso, si è voluto testimoniare l’attenzione verso le comunità locali ed il mondo del volontariato, particolarmente attivo in realtà con una rilevante presenza di insediamenti di giovani famiglie.

Ti potrebbe interessare