Il Cardinale Zenari a Pompei: "In Siria è la strage degli innocenti"

Il Cardinale Zenari, Nunzio Apostolico in Siria
Foto: Daniel Ibanez CNA
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Ieri a Pompei si è celebrata la tradizionale Supplica in occasione della festa della Madonna del Rosario. A celebrare la Messa solenne è stato chiamato il Cardinale Mario Zenari, Nunzio Apostolico in Siria. 

“Vengo da un conflitto, quello siriano, che - ha ricordato il porporato - dura ormai quasi otto anni” è come “la strage degli innocenti. Tanti sono i bambini estratti morti o feriti dalle macerie, dilaniati da esplosioni, abusati, torturati, arruolati, che hanno patito la fame”.

“Venendo dalla martoriata Siria - ha aggiunto - sono qui ad intercedere, insieme con voi, la Vergine del Santo Rosario per la pace e la riconciliazione in quel caro Paese, per il Medio Oriente, per tutte le popolazioni tormentate dalla guerra o da calamità naturali”.

Il Cardinale Zenari ha anche paragonato le madri siriane alla Madonna di Michelangelo, scolpita nella celeberrima Pietà: “quante mamme si possono vedere trasfigurate nell’opera: tutte le mamme che tengono in braccio i loro figli morti, morti di morte prematura, morti a causa della violenza, della guerra o di calamità naturali, le mamme della Siria, che tengono in braccio mezzo milione di morti e un milione e mezzo di feriti”.

Il Nunzio ha infine sottolineato che “nonostante tanta indifferenza, quanti Buoni Samaritani sono presenti ovunque c’è sofferenza e lacrime da asciugare. Alcuni, in luoghi pericolosi, come in Paesi in guerra, hanno rischiato e perso anche la vita nel portare soccorso ai bisognosi”. 

Ti potrebbe interessare