Il Centro per la protezione dei minori "si trasforma" in un Istituto di Antropologia

La Congregazione per l’Educazione Cattolica ha approvato gli Statuti del nuovo “Istituto di Antropologia. Studi interdisciplinari sulla dignità umana e sulla cura delle persone vulnerabili” come trasformazione del Centro per la Protezione dei Minori

Pontificia Università Gregoriana
Foto: ACI Prensa
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Il 15 aprile, la Congregazione per l’Educazione Cattolica ha approvato gli Statuti del nuovo “Istituto di Antropologia. Studi interdisciplinari sulla dignità umana e sulla cura delle persone vulnerabili” come trasformazione del Centro per la Protezione dei Minori. A comunicare la notizia è il Rettore della Pontificia Università Gregoriana, P. Nuno da Silva Gonçalves.

Il nuovo Istituto potrà avere un corpo docente proprio e conferire, oltre al diploma, i gradi accademici di licenza in Safeguarding e di dottorato in Antropologia.

"Con questa decisione, la nostra Università rinforza e amplifica il proprio impegno nel lavoro di protezione dei bambini e delle persone vulnerabili e nella promozione di ambienti sicuri incentrati sul rispetto della dignità umana. Si intende, allo stesso tempo, approfondire la dimensione interdisciplinare della formazione e della ricerca, da tutti riconosciuta come fondamentale per affrontare le tematiche che riguardano gli abusi e la loro prevenzione. Il nuovo Istituto inizierà ufficialmente le sue attività dal 1 settembre prendendo la responsabilità di tutte le attività fino adesso affidate al Centro per la Protezione dei Minori", dice ancora in un comunicato diffuso dalla Sala Stampa della Santa Sede P. Nuno de Silva Gonçalves.

"In questo momento di trasformazione, desidero ringraziare il P. Hans Zollner e l’attuale equipe del CCP per il lavoro svolto fin dalla fondazione del Centro, nel 2012, e fare i migliori auguri al futuro Istituto di Antropologia che prenderà il suo posto. In questo momento in cui si intraprende una nuova tappa, vorrei ringraziare il P. Hans Zollner e l’attuale équipe del CCP per il lavoro svolto fin dalla fondazione del Centro, nel 2012, e rivolgere i migliori auguri al futuro Istituto di Antropologia. In questa occasione desidero ricordare e ringraziare i molti benefattori e partner che, con la loro generosità, rendono possibile il lavoro svolto dal CCP ogni giorno. Anche a loro va il merito di essere arrivati a questo momento importante di trasformazione che costituisce un nuovo inizio", conclude il Rettore.

 

 

Ti potrebbe interessare