Il Sinodo del giorno: 16 ottobre, la "sala stampa" davanti l'aula

L'uscita dall' Aula del Sinodo
Foto: Marco Mancini/ Acistampa
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Una giornata dedicata dai vescovi cattolici all’ ascolto dei Delegati fraterni, ortodossi e protestanti di diverse Chiese della Riforma, ma anche degli uditori che oggi hanno portato al Sinodo la voce del Popolo di Dio .

Una Congregazione generale che per un momento ha messo da parte gli interventi dei Padri, sempre  numerosissimi, per sentire come vanno le cose nelle altre comunità cristiane.

Al briefing delle 13 nella sala stampa della Santa Sede gli ospiti erano proprio loro. L’ortodosso Stephanos primate di Tallin e l’anglicano Timothy Thornton Vescovo di Truro.

Rispondendo ai giornalisti uno ha spiegato in cosa consista davvero il “matrimonio di penitenza” per gli ortodossi e l’altro ha ammesso che uno dei problemi più gravi nella comunione anglicana è proprio la questione matrimoniale.

Prosegue intanto il dibattito all’esterno dell’aula, ma lo stesso Patriarca Stephanos ha voluto ricordare ai media che non si deve cercare lo scandalo ma il positivo, costruire e non distruggere. Certo ognuno è diverso, dice il Patriarca, ci sono opinioni diverse, ma “sono stanco di tante polemiche” conclude sottolineando la bellezza del confronto e del dialogo aperto.

Nel pomeriggio si prosegue con gli uditori, e i giornalisti come sempre ormai da quasi due settimane, attendono fuori dell’Aula per poter incontrare i Padri e sapere quali sono state le loro relazioni. Una vera sala stampa all’aperto con lo sfondo della Basilica Vaticana con appuntamenti e scambi di opinioni tra i Padri e con la stampa.

Dopo la prima settimana di silenzio da parte dei Padri, ora sembra che siano sempre più disposti a rilasciare interviste. Questo lascia capire che forse l’atmosfera è più distesa anche se le posizioni non sembrano andare verso una convergenza sulle questioni più spinose.

Sono sempre di più intanto i sinodali che decidono di pubblicare i loro interventi anche se non possono usufruire del servizio del bollettino come un tempo con le relative traduzioni.

Domattina ci sarà il grande evento di commemorazione della nascita del Sinodo. A partire dalle 9.30 nell’ Aula Paolo VI ci sarà la relazione dell’arcivescovo di Vienna Schönborn e delle comunicazioni  divise per continente, poi l’attesissimo discorso del Papa. 

Ti potrebbe interessare