In preghiera: così la Diocesi di Roma sarà vicina al suo Vescovo e ai Padri Sinodali

La sede del Vicariato di Roma, al Laterano
Foto: vicariatusurbis.org
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Non solo la grande veglia per il prossimo Sinodo, prevista oggi in piazza San Pietro. La Diocesi di Roma sceglie la preghiera per essere vicina al suo vescovo, Papa Francesco, e ai padri sinodali, impegnati nell’assise sulla famiglia.

Previsto un programma intenso: dal 4 al 24 nella Basilica di Santa Maria Maggiore (cappella Salus Popoli Romani) è prevista la presenza dei reliquiari dei coniugi Martin e di Santa Teresa di Gesù Bambino. Tutti i giorni vi sarà alle 17.30 il Santo Rosario e alle 18 la Santa Messa.

Il 17 ottobre nella Chiesa di Santa Teresa di Gesù a Corso d’Italia alle 21 si terrà una veglia di preghiera per i fedeli di lingua italiana e spagnola. Lo stesso giorno nella Chiesa San Luigi dei Francesi alle 21 ci sarà una veglia di preghiera per i fedeli di lingua francese. In queste due chiese si possono ritirare i biglietti per la canonizzazione.

Il 18 ottobre in piazza San Pietro alle 10 sarà celebrata la canonizzazione dei coniugi Martin, di Vincenzo Grossi e di Suor Maria dell’Immacolata Concezione. E il 19 ottobre a San Giovanni in Laterano alle 10 si terrà una Santa Messa di ringraziamento per i nuovi santi, in lingua francese, spagnola e italiana.

Tutto questo perché, fanno sapere dal Vicariato di Roma, “il Santo Padre Francesco ha affidato alla Santa Famiglia di Nazareth i lavori della XIV Assemblea generale ordinaria dei vescovi, in cui la Chiesa è chiamata ad affrontare sfide sempre più urgenti ed impegnative per la salvaguardia della famiglia” e “ha inoltre invitato tutti i cristiani a pregare la Vergine Salus Populi Romani, venerata nella Basilica di Santa Maria Maggiore, dove, per tutta la durata dell’Assemblea sinodale, saranno presentati i reliquiari di Santa Teresa di Gesù Bambino del Volto Santo e dei suoi “incomparabili” genitori, Luigi Martin e Zelia Guérin, che hanno dato alla Chiesa anche le altre quattro figlie, tra cui la serva di Dio Suor Francesca Teresa (Leonia)”.

Ti potrebbe interessare