La Basilica di Santa Maria Assunta a Carpi, la rinascita dopo il sisma

Raccontando le Basiliche d'Italia, oggi siamo a Carpi nella Basilica di Santa Maria Assunta che Papa Francesco ha visitato qualche anno fa

Madonna dell'Assunta a Carpi
Foto: Diocesi di Carpi
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

"Questa celebrazione dimostra che il terremoto può colpire e ferire, ma non può sconfiggere e annichilire, può danneggiare e far tremare la terra, ma non può disgregare e disperdere una comunità che s’impegni a rinascere”. Così diceva il Cardinale Pietro Parolin , Segretario di Stato di Papa Francesco, nel marzo 2017, durante la messa solenne per la riapertura della Cattedrale di Carpi, danneggiata dal sisma del maggio 2012.

Il Cardinale Parolin aveva ricordato il dramma del 2012 che aveva completamente fatto crollare la basilica cattedrale di Santa Maria Assunta, il duomo di Carpi e cattedrale della diocesi omonima. Ottenne la dignità di basilica minore nel 1979, in occasione del bicentenario dell'istituzione della diocesi.

Il Vescovo emerito di Carpi, Monsignor Francesco Cavina, aveva sottolineato così ad ACI stampa: "La costruzione della Cattedrale risale agli inizi del 1500 ed il progetto fu affidato  da Alberto III Pio, signore di Carpi, all’architetto Baldassarre Peruzzi con l’ambizione di realizzare una sorellina della Basilica di San Pietro a Roma. Al suo interno, tra le tante opere d’arte mi piace segnalare un prezioso organo di Giovanni Cipri risalente agli inizi del ‘500 ed il coro in noce di Giovanni Papacini del 1577. L’edificio è a tre navate divise da grandi pilastri con uno spazio centrale con abside, transetti e una grande cupola interamente decorati con affreschi neorinascimentali. Si tratta di un edificio che è architettonicamente inserito in una delle più belle e più grandi piazze d’Italia. Merita dunque una visita!".

Nel 1988 papa Giovanni Paolo II ha visitato la cattedrale ed ha incontrato i fedeli in occasione della visita pastorale alla diocesi.  Domenica 2 aprile 2017 Papa Francesco ha tenuto sul sagrato della chiesa una messa davanti a 15.000 fedeli accolti nella lunga piazza Martiri, proprio per inaugurare la Basilica distrutta dal terremoto nell'Emilia Romagna del 2012.

Pregevoli le opere d'arte e di arredo che arricchiscono le cappelle e gli altari con dipinti seicenteschi dovuti, fra gli altri, a Teodoro Ghisi, Matteo Loves, Luca Ferrari, Giacomo Cavedoni, Sante Peranda.

La Chiesa di Carpi celebra ogni 15 agosto la solennità dell’Assunzione della Beata Vergine Maria a cui è intitolata la Cattedrale. La tradizionale processione dell’Assunta è la più antica e solenne tra le espressioni di pietà e di affetto con cui i carpigiani onorano da cinque secoli la loro celeste Protettrice.

Ti potrebbe interessare