La Chiesa armeno cattolica sceglie il suo nuovo Patriarca

La sede del Patriarcato armeno cattolico in Libano
Foto: Wikipedia
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

I padri sinodali della Chiesa Armeno Cattolica, riunitisi nella sede patriarcale di Bzommar, per eleggere il ventesimo patriarca di Cilicia degli Armeni Cattolici, a seguito del decesso del compianto patriarca Nerses Bedros XIX, avvenuto lo scorso 25 giugno 2015 per arresto cardiaco, hanno pubblicato una lettera di ringraziamento rivolta a tutti coloro che direttamente o indirettamente hanno partecipato al dolore della perdita del compianto Patriarca.

I Vescovi hanno ringraziato in particolare Papa Francesco, i Cardinali, i Catholicos, i Patriarchi, il Nunzio Apostolico, i vescovi ed i rappresentanti delle Chiese sorelle, così come il Presidente della Repubblica d'Armenia ed i presidenti emeriti del Libano nonché  i rappresentati politici, diplomatici e del mondo civile per le loro espressioni di vicinanza e partecipazione. I Vescovi hanno invitato tutti i fedeli a pregare per l’eterno riposo dell'anima del defunto Patriarca come espressione di gratitudine verso la sua persona ed il suo apostolato.

Il Sinodo elettivo della Chiesa armeno cattolica ha preso il via ieri, martedì 14 luglio 2015, con la celebrazione Eucaristica, dopo che i vescovi hanno partecipato, lunedì 13 luglio, ad un ritiro spirituale di un giorno predicato da Mons. Maurizio Malvestiti Vescovo di lodi. Secondo il diritto canonico per le Chiese orientali, gli scrutini per l'elezione del nuovo Patriarca dovranno avvenire a porte chiuse con la partecipazione dei soli padri sinodali. L'articolo 72 del sopraccitato codice stabilisce che il nuovo patriarca viene eletto ottenendo i due terzi dei voti degli aventi diritto. Qualora dopo il terzo scrutinio nessuno dei candidati raggiungesse il quorum dei due terzi, dal quarto scrutino in poi verrà eletto il candidato che otterrà la maggioranza dei voti

Ti potrebbe interessare