La Diocesi di Roma: XIV Prefettura, tra Prenestino-Labicano, Tuscolano e Tiburtino

Il viaggio di ACI Stampa alla scoperta delle 36 prefetture della Diocesi di Roma

La parrocchia dei Santi Marcellino e Pietro ad duas Lauros
Foto: pubblico dominio
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

La XIV Prefettura della Diocesi di Roma fa parte del Settore Est ed è composta da 8 parrocchie che insistono nei territori dei quartieri del Prenestino-Labicano, Tuscolano e Tiburtino.

Nella zona del Prenestino-Labicano sorge la parrocchia di San Barnaba. Costruita tra il 1956 ed il 1957, è affidata ai Figli di Maria Immacolata.

Anche la parrocchia di Sant’Elena si trova nel quartiere Prenestino-Labicano. Eretta tra il 1913 ed il 1914 è affidata al clero diocesano. Diaconia, è assegnata al Cardinale brasiliano Joao Braz de Aviz.

Sempre al Prenestino-Labicano troviamo la parrocchia di San Leone I. Eretta nel 1952, è affidata al clero diocesano. La chiesa è titolo presbiterale, assegnato al Cardinale Cristobal Lopez Romero.

Restando all’interno del quartiere si trova anche la parrocchia di San Luca Evangelista. Eretta nel 1956, la cura pastorale è affidata al clero diocesano. Titolo presbiterale, è assegnato al Cardinale brasiliano Josè Freire Falcao.

Ultima parrocchia di questo quartiere – assegnata alla XIV Prefettura – è quella dedicata ai Santi Marcellino e Pietro ad duas Lauros. Parrocchia dal lontano 1765, la chiesa fu completata nel 1922. E’ affidata alla Congregazione delle Scuole di Carità.

Al Tuscolano vi è la parrocchia di Santa Giulia Billiart. Eretta come parrocchia alla fine del 1981, è affidata al clero diocesano.

Anche la parrocchia di San Giuseppe Cafasso sorge nel quartiere Tuscolano. Eretta nel 1960, la cura pastorale è affidata al clero diocesano.

Al Tiburtino, infine, troviamo la parrocchia di Santa Maria Consolatrice. Eretta nel 1945, è affidata al clero diocesano. Titolo cardinalizio, è assegnato al Cardinale burkinabè Philippe Nakellentuba Ouedraogo. Dal 1977 al 1993 ne fu titolare il Cardinale Joseph Ratzinger, futuro Papa Benedetto XVI.

Ti potrebbe interessare