La festa di Maria Regina della Polonia e l'Atto di affidamento dei polacchi a Maria

La messa per Maria Regina della Polonia
Foto: @EpiskopatNews
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

E 'stata Maria stessa a volere essere chiamata la "Regina della Polonia" - ha detto P. Paweł Rytel-Andrianik, portavoce della Conferenza episcopale polacca, facendo riferimento alle apparizioni mariane dal 1608 e la Festa della Madonna Regina della Polonia che cade il 3 maggio. Le celebrazioni principali si sono tenute a Jasna Góra con la partecipazione dei vescovi polacchi.

Il Vescovo Stanislaw Gadecki, presidente della Conferenza episcopale polacca a Jasna Gora il 3 maggio 2017 ha citato le parole che Maria disse nel 1608 al gesuita italiano don Giulio Mancinelli durante le apparizioni private. "Perché non mi chiami Regina della Polonia? Ho amato questo regno e ho intenzione di fare grandi cose per questo, perché i suoi figli stanno bruciando con un amore particolare per me ", ha detto la Madonna. Da quel momento in poi, il gesuita ha pregato: "Maria, Regina della Polonia, prega per noi".

La volontà di Maria fu propagata dai gesuiti polacchi. Re Giovanni Casimiro, sentendo parlare delle apparizioni, affidò a Maria la difesa del paese contro gli invasori  svedesi.

 Le principali celebrazioni in onore della Beata Vergine Maria Regina di Polonia si sono tenute a Jasna Góra con la partecipazione dell'Episcopato polacco. Ed è stato rinnovato l’ Atto di affidamento della Polonia all’ amore materno di Maria per la libertà della Chiesa in Polonia e nel mondo, il cui autore è il Primate del Millennio il cardinale Stefan Wyszyński.

Ti potrebbe interessare