La Filmoteca vaticana raccontata in un libro e un web-doc

Un volume ricorda i 60 anni di vita della istituzione

Un dettaglio della copertina del libro
Foto: Marietti
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

8000 titoli e 60 anni di vita. La Filmoteca Vaticana racconta la sua storia così ma soprattuto con quei fotogrammi indimenticabili che custodisce nel suo archivio.

E negli archivi della Segreteria di Stato vaticana e della Gendarmeria pontificia. Documenti inedito trovati da monsignore Dario Edoardo Viganò, vice cancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze e della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali appassionato di cinema.

Il volume “Il Cinema dei Papi. Documenti inediti dalla Filmoteca vaticana” edito da Piemme racconta la nascita della Filmoteca vaticana, un archivio unico nel suo genere e il principale deposito della memoria delle immagini in movimento dei pontificati novecenteschi. Un punto di vista originale per comprendere le profonde trasformazioni intervenute nell'immagine del papato e nel rapporto tra Chiesa cattolica e cinema.

Il racconto parte da Eugenio Pacelli e racconta anche le transizioni epocali come il Concilio.

Il volume si aggiunge a quello che ha celebrato i 50 anni della Filmoteca Da ricordare che i primi filmati raccolti sono di Papa Leone XIII: 1896, Papa Leone XIII nei Giardini Vaticani.

Il 16 novembre 1959 è stato Papa Giovanni XXIII ad istituire la Filmoteca Vaticana allo scopo di raccogliere e conservare il materiale filmato sulla vita della Chiesa.

In occasione del 50° anniversario della Filmoteca Vaticana, con le immagini dell’archivio è stato realizzato un documentario, La Filmoteca Vaticana. Immagini dal Concilio.

In occasione della presentazione del libro che si è svolta alla ambasciata italiana presso la Santa Sede, è stato presentato anche il web-doc ispirato al libro che sarà pubblicato su Vaticannes.va.

Ti potrebbe interessare