La Gendarmeria Vaticana festeggia il suo patrono nella Basilica di San Pietro

Messa per San Michele insieme ai membri della polizia di Stato presieduta dal cardinale Vergeze

San Pietro
Foto: EWTN
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Con una Messa nella Basilica di San Pietro, la Polizia di Stato e il Corpo della Gendarmeria Vaticana hanno celebrato insieme il Santo Patrono San Michele Arcangelo con una cerimonia liturgica svoltasi all’interno della Basilica Papale di San Pietro.

Il rito - si legge in un comunicato - è stato presieduto da Sua Eminenza Fernando Vergez Alzaga - Presidente del Governatorato, l’Ente che governa lo Stato Città del Vaticano - alla presenza del Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, del Capo della Polizia - Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Lamberto Giannini e del Vice Comandante della Gendarmeria Vaticana Davide Giulietti.

La cerimonia religiosa sugella lo stretto legame tra Gendarmeria Vaticana e Polizia di Stato e testimonia l’apprezzamento delle Autorità Vaticane per l’opera prestata dalla Polizia attraverso le sue strutture territoriali, in primis l’Ispettorato di Pubblica Sicurezza Vaticano, a tutela dei sacri siti e del Santo Padre.

La Santa Messa è stata accompagnata dal Coro del Vicariato Vaticano arricchito dalla voce del tenore Francesco Grollo e da un sestetto di ottoni della Banda musicale della Polizia di Stato diretto dal Maestro Roberto Granata.

Sull’altare è stata esposta un’icona raffigurante San Michele Arcangelo e la Bolla Pontificia del 29 settembre 1949 di Papa Pio XII che proclamò San Michele Arcangelo patrono e protettore della Polizia di Stato.

 

Ti potrebbe interessare