La "Madonna Fiumarola" di nuovo in processione per la Festa dei Noantri trasteverini

La Madonna dei Noantri
Foto: VG/ACI stampa
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Nel rione di Trastevere a metà luglio si svolge una grande festa, la festa de “Noantri”, in opposizione a "voi altri che abitate in altri quartieri". E’ una delle feste più sentite e amate dal popolo di Roma dal 1535.Si celebra in onore della Beata Vergine del Carmelo in occasione della Sua ricorrenza liturgica, il 16 Luglio.

Dopo una tempesta fu rinvenuta alla foce del Tevere da alcuni pescatori una statua della Vergine Maria scolpita in legno di cedro. Da quel momento quella statua fu battezzata come la “Madonna Fiumarola” e donata ai Carmelitani che si trovavano nella Chiesa di San Crisogono in Trastevere. Divenne così la Madonna del Carmine dei Noantri, la Santa Protettrice dei Trasteverini.

Chiunque sia di Trastevere la conosce, la venera, chiunque passi nella Chiesetta di Sant’Agata (dove è custodita ora) accende un cero a questa Madonnina speciale per il rione. Che unisce sentimenti di tradizione sia religiosi che popolari. E l’orgoglio trasteverino.

E il 16 luglio iniziano i solenni festeggiamenti dedicati alla Madonna del Carmelo. Alle ore 17, nella Chiesa di San Crisogono sarà il nuovo Vescovo Ausiliare per il Centro, mons. Gianrico Ruzza, a presiedere la Messa Pontificale e subito dopo, alle ore 18e30, la famosa processione della statua della Madonna per le vie trasteverine, accompagnata dalla Banda Musicale della Polizia Locale di Roma Capitale.

La statua della Madonna dei Noantri è stata da poco restaurata, grazie alle offerte dei fedeli trasteverini e della confraternita dei Carmelitani. In processione andrà con un vestito regalato da una nobildonna del rione. Da sempre infatti la Madonna indossa abiti regalati da ricche donne trasteverine o cuciti dalle suore di Santa Cecilia, sempre in Trastevere.

Sempre in questi festeggiamenti è prevista per domenica 24 luglio la processione storica della Madonna, appunto detta Fiumarola: alle 19.30 la Sacra Statua della Vergine si muoverà su battelli lungo il Tevere, fino a Ponte Garibaldi da dove in processione sarà portata nella Basilica di Santa Maria in Trastevere, dove rimarrà fino alla Messa delle 6.30, per poi ritornare il lunedi in processione, la famosa Processione Mattutina, a Sant’Agata per una Messa di ringraziamento.

“E’ un anno che stiamo lavorando per questa Festa, è una passione quella che ci porta qui, abbiamo restaurato la statua e la macchina processionale, solo grazie al contributo dei fedeli",dichiara ad ACI Stampa Pietro Solfizi, Governatore della Arciconfraternita del Santissimo Sacramento e Maria Santissima del Carmelo.

"Da trasteverino - confida il Governatore - l'appuntamento a cui non si può mancare è la processione del lunedi mattina, dal punta di vista dell'importanza della manifestazione non si può mancare nemmeno alla Messa del 16 luglio, sono tante le celebrazioni a cui partecipare. La festa dei Noantri è un modo per mettersi tutti sotto al mantello della Madonna del Carmine".

Ti potrebbe interessare