La Tredicina di Sant' Antonio da Padova, il programma degli eventi e del pellegrinaggio

Si potrà partecipare on line ma ci saranno anche eventi in presenza

In preghiera al Santuario
Foto: Santuario Sant' Antonio da Padova
Previous Next
Facebook Twitter Google+ Pinterest Addthis

Tutto pronto a Padova e nel mondo per l’inizio della Tredicina di Sant’ Antonio quest’anno dedicata alla famiglia. 

Anno della Famiglia e Anno di San Giuseppe mettono al centro proprio le questioni familiari aggravate dalla pandemia, ci saranno allora redici esempi di famiglie che si sono impegnate nel sociale e nel volontariato, che stanno per formarsi, che hanno subìto gravi ferite, che si sono aperte alla comunità e saranno ricordati al termine della Liturgia delle Diocesi del Veneto.

Padre Oliviero Svanera rettore della Basilica di Sant’Antonio spiega: “Non dimentichiamo che proprio la dimensione famigliare è stata la più provata dal Covid e dalle sue terribili conseguenze: dall’isolamento al lutto per la perdita dei propri cari; dalle forti limitazioni sociali, al distanziamento, alla didattica a distanza; dalle difficoltà lavorative alla perdita del lavoro. Tutte queste conseguenze provocate dal Covid si sono drammaticamente riversate nella sfera famigliare. A queste famiglie “in prima linea” che hanno combattuto e che combattono animate dall’amore e dalla fede abbiamo deciso di dedicare la Tredicina di quest’anno”.

Da lunedì 31 maggio, avrà quindi inizio la Tredicina 2021 con il pellegrinaggio delle Associazioni di Volontariato accompagnate da Mons. Giuliano Zatti, Vicario generale della Diocesi di Padova che presiederà la Liturgia (ore 17.45). Ogni sera quindi verrà proposta una forte testimonianza da parte di tredici famiglie che, al termine della Liturgia, condivideranno la loro esperienza: “Famiglia e Volontariato”, “Fidanzati verso il matrimonio”, “Famiglia e vocazioni”, “Famiglia aperta alla vita”, “Famiglia, affido e adozione”, “Famiglia e accoglienza”, “Famiglia ed educazione”, “Famiglia numerosa”, “Famiglia e disabilità”, “Famiglia in missione”, “Famiglia ferita”, “Comunità di famiglie”, “Famiglia chiesa domestica”.

Il programma completo è sempre sul sito 13giugno.org

Il 13 giugno alle 12.00 è previsto l’arrivo dell’Insigne Reliquia di Sant’Antonio dalla Basilica della Salute in Venezia e poi viene celebrata la messa  da Francesco Moraglia, Patriarca di Venezia.

Dal 30 maggio per seguire gli eventi saranno allestiti due maxischermi nel Chiostro del Noviziato con 150 posti e per il 12 e il 13 Giugno un terzo maxischermo in sagrato con altri 200 posti.

Attraverso il sito sarà possibile seguire l’intera giornata tramite PC e mobile, ma anche, registrandosi on line, fare digitalmente tutti quei gesti che si compiono solitamente in Basilica: partecipare alle messe (nel giorno della Solennità di sant’Antonio ce ne saranno dalle 6.00 del mattino alle 21.00); “toccare” la Tomba del Santo; scrivere una preghiera a sant’ Antonio, che sarà stampata e portata alla Tomba del Santo dai frati; accendere una candela virtuale;

fare una donazione a Caritas Sant’Antonio per i progetti di solidarietà; ricevere a casa il pane benedetto di sant’Antonio; pubblicare in diretta sul portale una preghiera, condividendo con gli altri devoti le proprie azioni.

I canali per seguire gli eventi: 

 

Basilica del Santo: www.santantonio.org.

 

Diretta streaming web sul sito: https://www.santantonio.org/it/live-streaming

 

Youtube “Messaggero di sant’Antonio”: https://www.youtube.com/MessaggerodisantAntonio

 

Facebook:“Sant’Antonio di Padova-I frati della Basilica”:

https://www.facebook.com/fratidisantantoniodipadova

 

Diretta televisiva su Rete Veneta, canale 18 DT in Veneto e canale 92 DT in Friuli Venezia Giulia (è possibile seguire anche la diretta live streaming web di Rete Veneta).

Ti potrebbe interessare